la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Pagina 2 di 14 Precedente  1, 2, 3 ... 8 ... 14  Seguente

Andare in basso

la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da bellaprincipessa il Gio 21 Gen 2010, 16:41

bé, il titolo si puo' cambiare (non sono mai stata una brava copy), pero' direi di continuare qui il discorso iniziato in cazzeggio a proposito dell'arte come scienza, del linguaggio delle arti, delle regole e di cio' che invece é istintivo...
avatar
bellaprincipessa
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 14754
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Roquebrune Cap-Martin (Costa Azzurra)

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da fear-of-the-dark il Gio 21 Gen 2010, 17:14

Brina78 ha scritto:Visto che mi sa che questo discorso tira in ballo anche le mengonelle e la discussione che è stata fatta sul TU qualche giorno fa, vorrei precisare qualcosina, che forse è sfuggito.
Nessuna di noi, mai, ha parlato degli inediti come di "arte", ma tutt'altro, abbiamo sempre detto che sarebbe stato bello che avessero scritto per Marco qualcosa di migliore.
Detto questo, però, almeno per quanto mi riguarda (ma mi sembra siano d'accordo anche le altre), abbiamo anche detto che la voce di Marco, la sua interpretazione, hanno un tale fascino da riuscire a rendere credibili brani che evidentemente non lo sono.
Mi dispiace solo che osserviate in noi un'ottusità che non ci appartiene, perchè non cogliete una goliardia della quale Marco forse più che altro è uno strumento.

ehm in realtà il discorso è molto più ampio delle mengonelle e del mengoni. Poi per quanto mi riguarda sono interessata, per vari motivi, a comprendere in che modo le dinamiche di gruppo influenzano la percezione delle cose, in questo caso particolare dell'arte. Mi interesserebbe parlare anche dell'influenza sociale. In effetti in principio il GASFoM lo avevo aperto proprio per trattare questa tematica. In che modo nascono i fanatismi. Che cosa vuol dire appartenere ad un gruppo. Che importanza ha l'appartenenza nella nostra scala di valori. Come il giudizio della maggioranza influenza il giudizio degli altri. Come un giudizio discordante può influenzare le dinamiche del gruppo, etc etc.
Mai sentito parlare di Asch?? ora non ho molto tempo, ma si potrebbero approfondire questi concetti.
Io non voglio dare giudizi , ma scambiare opinioni e capire.


Ultima modifica di fear-of-the-dark il Gio 21 Gen 2010, 17:26, modificato 1 volta
avatar
fear-of-the-dark
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 12575
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da bellaprincipessa il Gio 21 Gen 2010, 17:17

fear-of-the-dark ha scritto:
Brina78 ha scritto:Visto che mi sa che questo discorso tira in ballo anche le mengonelle e la discussione che è stata fatta sul TU qualche giorno fa, vorrei precisare qualcosina, che forse è sfuggito.
Nessuna di noi, mai, ha parlato degli inediti come di "arte", ma tutt'altro, abbiamo sempre detto che sarebbe stato bello che avessero scritto per Marco qualcosa di migliore.
Detto questo, però, almeno per quanto mi riguarda (ma mi sembra siano d'accordo anche le altre), abbiamo anche detto che la voce di Marco, la sua interpretazione, hanno un tale fascino da riuscire a rendere credibili brani che evidentemente non lo sono.
Mi dispiace solo che osserviate in noi un'ottusità che non ci appartiene, perchè non cogliete una goliardia della quale Marco forse più che altro è uno strumento.

ehm in realtà il discorso è molto più ampio delle mengonelle e del mengoni. Poi per quanto mi riguarda sono interessata, per vari motivi, a comprendere in che modo le dinamiche di gruppo influenzano la percezione delle cose, in questo caso particolare dell'arte. Mi interesserebbe parlare anche dell'influenza sociale. In effetti in principio il GASFoM lo avevo aperto proprio per trattare questa tematica. In che modo nascono i fanatismi. Che cosa vuol dire appartenere ad un gruppo. Che importanza ha l'appartenenza nella nostra scala di valori. Come il giudizio della maggioranza influenza il giudizio degli altri. Come un giudizio discordante può influenzare le dinamiche del gruppo, etc etc.
Mai sentito parlare di Ash?? ora non ho molto tempo, ma si potrebbero approfondire questi concetti.
Io non voglio dare giudizi , ma scambiare opinioni e capire.
URCA ! Ma allora ci va proprio un'altro topic rispetto a quello che ho aperto ... Chiudetelo subito se volete e apritene un altro (volevo solo rendermi utile )
avatar
bellaprincipessa
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 14754
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Roquebrune Cap-Martin (Costa Azzurra)

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Ospite il Gio 21 Gen 2010, 17:21

Violatrix ha scritto:Luca, accidenti, ma proprio oggi che ho pochissimo tempo dovevate iniziare questo discorso?

Uffa, uffa.... VOGLIO partecipare a questa conversazione che, temo, meriterebbe un thread a sé stante. E non posso... dovrei già essere sotto la doccia da mezz'ora.

Conosco benissimo gli usi del suono silente nelle ricerche militari... hai ragione... ma tu stesso hai detto che civiòtà primitive hanno utilizzato il suono per indurre stati di coscienza alterati... senza conoscere alcuna teoria. Si giunge a stati di coscienza alterati in vari modi e per vari percorsi, eh? Non è difficile come sembra. Ma ritengo anche che la tua visione di "scienza" sia, a mio avviso, un po' riduttiva e "arcaica"... scienza è anche la meccanica e la fisica dei quanti... e non concordo nemmeno al 100% sul conoscere preventivamente la teoria per stravolgerne i canoni, per dire. Hai presente Henri Rousseau, il Doganiere? E tutta l'Art Brut? Ecco! Uffa, mi aspettate? Io ho buttato lì tutte le mie carte, al momento. E non posso sviscerare il discorso.

E scusatemi davvero se non posso essere tecnica... sono dispostissima ad imparare, ma mi piace anche obiettare e non ho una visione dell'Arte a compartimenti stagni (come non ho una visione a compartimenti stagni di quasi nulla).

Rispondo ad alcuni tuoi punti:

tu stesso hai detto che civiòtà primitive hanno utilizzato il suono per
indurre stati di coscienza alterati... senza conoscere alcuna teoria.

No, non ho detto che quelle civiltà sono primitive e neppure che non conoscono la teoria, anzi ho detto che la scienza dei suoni da alcune culture è tenuta segreta ed è asservita, aggiungo ora, a scopi che sono di elevazione spirituale o, se preferisci, di accesso a stati alterati di coscienza che non fanno parte dei nostri stati "ordinari".

Si giunge a stati di coscienza alterati in vari modi e per vari percorsi, eh? Non è difficile come sembra

Si ma il mio discorso non era riferito al raggiungimento di stati alterati di coscienza di per sè ma di come attraverso la musica (e l'arte) si possano accedere a stati alterati di coscienza, e che ci sono persone che sanno come fare, oltre al fatto che i compositori di musica sanno come ottenere determinati effetti sull'ascoltatore per indurre determinati stati emozionali. Era un discorso che aveva a che fare col fatto che secondo me l'arte è scienza; non lo è per chi non la conosce.

Ma ritengo anche che la tua visione di "scienza" sia, a mio avviso, un
po' riduttiva e "arcaica"... scienza è anche la meccanica e la fisica
dei quanti

Questo non l'ho capito. Ti invito comunque a leggere un mio post sulla consonanza in cui ho parlato di Galileo che assieme a Newton è considerato lo scienziato miglior rappresentante della concezione meccanicistica della fisica.
Per quel che riguarda la fisica quantistica spiegati meglio. Tieni presente che la scienza e la fisica sono materie che mi appassionano e la fisica quantistica la conosco, quindi parla pure liberamente.

e non concordo nemmeno al 100% sul conoscere preventivamente la teoria per stravolgerne i canoni, per dire

Ma io non ho mai detto quello. Piuttosto per me la cosa funziona in questo modo: c'è l'osservazione del fenomeno e poi c'è una fase di cosìdetta "modellazione". Nella scienza occidentale e nella fisica si procede solitamente in questo modo. Nella fisica lo strumento per rappresentare e modellare i fenomeni è la matematica. Ma in genere non è l'unico strumento di modellazione. Ci sono altri strumenti che sono, per esempio, diagrammi e simboli o gli stessi numeri.

Sul fatto di stravolgere i canoni: qui il discorso diventa complesso. Bisogna vedere se lo si fa in modo cosciente o no e se si ha la conoscenza di quello che si sta facendo e degli effetti altrimenti non ha nessun valore, equivarrebbe a lanciare un sasso in uno stagno con lo scopo di disturbare i pesci ma senza sapere se nello stagno i pesci ci sono oppure no; in altre parole diventerebbe una azione il cui intento è dettato dall'immaginazione e di cui poi non si conoscono gli effetti certi: sarebbe come aggiungere caos ad un caos che non si comprende. Non so se mi sono spiegato.
Altro valore invece ha una azione cosciente e quindi altro valore ha un'arte che sia cosciente.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da fear-of-the-dark il Gio 21 Gen 2010, 17:50

Lucadev ha scritto:
fear-of-the-dark ha scritto:
bellaprincipessa ha scritto:é che il discorso che vuoi fare tu, secondo me, é molto complicato. Potresti provare con un primo post e vedere come reagisce lo "zoccolo duro" ! Io cosi', di punto in bianco, non saprei da dove cominciare... dalla preistoria?
ma in realtà ci ho già provato ed è scoppiato un casino...

Cioè ? Che casino ?
quello del GASFoM .... vabbè forse lì l' errore è stato il mio , perchè non si capiva molto bene il mio intento. Però ho paura che parlando di questo qualcuno possa sentirsi attaccato o giudicato.
avatar
fear-of-the-dark
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 12575
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Ospite il Gio 21 Gen 2010, 18:01

fear-of-the-dark ha scritto:
Lucadev ha scritto:
fear-of-the-dark ha scritto:
bellaprincipessa ha scritto:é che il discorso che vuoi fare tu, secondo me, é molto complicato. Potresti provare con un primo post e vedere come reagisce lo "zoccolo duro" ! Io cosi', di punto in bianco, non saprei da dove cominciare... dalla preistoria?
ma in realtà ci ho già provato ed è scoppiato un casino...

Cioè ? Che casino ?
quello del GASFoM .... vabbè forse lì l' errore è stato il mio , perchè non si capiva molto bene il mio intento. Però ho paura che parlando di questo qualcuno possa sentirsi attaccato o giudicato.

Non capisco....chi dovrebbe sentirsi attaccato ?
I miei interventi avevano lo scopo di illustrare (peraltro in modo molto sommario) il mio punto di vista. Se qualcuno non è d'accordo liberissimo di esprimere il suo.
Per me la discussione si può anche chiudere con: "...non sono d'accordo, dici un sacco di stronzate stop...". La vita non mi cambia, soprattutto non cambia le mie conoscenze in merito alla questione.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da fear-of-the-dark il Gio 21 Gen 2010, 18:06

Lucadev ha scritto:

Non capisco....chi dovrebbe sentirsi attaccato ?
I miei interventi avevano lo scopo di illustrare (peraltro in modo molto sommario) il mio punto di vista. Se qualcuno non è d'accordo liberissimo di esprimere il suo.
Per me la discussione si può anche chiudere con: "...non sono d'accordo, dici un sacco di stronzate stop...". La vita non mi cambia, soprattutto non cambia le mie conoscenze in merito alla questione.
ehm in realtà mi riferivo a quello di cui volevo parlare io..cioè delle dinamiche da fan club. E dell'influenza che il gruppo può esercitare sulla percezione delle cose, in questo caso dell'arte. Cioè rispondendo a brina che si è sentita tirata in ballo quando abbiamo parlato di fan club o di differenza tra i parametri soggettivi e oggettivi, ho detto che a me interessa capire la natura di certe dinamiche e non giudicarle. Mi interesserebbe avere uno scambio di vedute. Però capisco che anche questo discorso è differente da quello che stavate facendo tu e princi... e che forse non interessa a molti.
Non so se mi sono spiegata.
avatar
fear-of-the-dark
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 12575
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da janelle il Gio 21 Gen 2010, 18:21

fear-of-the-dark ha scritto:
Lucadev ha scritto:

Non capisco....chi dovrebbe sentirsi attaccato ?
I miei interventi avevano lo scopo di illustrare (peraltro in modo molto sommario) il mio punto di vista. Se qualcuno non è d'accordo liberissimo di esprimere il suo.
Per me la discussione si può anche chiudere con: "...non sono d'accordo, dici un sacco di stronzate stop...". La vita non mi cambia, soprattutto non cambia le mie conoscenze in merito alla questione.
ehm in realtà mi riferivo a quello di cui volevo parlare io..cioè delle dinamiche da fan club. E dell'influenza che il gruppo può esercitare sulla percezione delle cose, in questo caso dell'arte. Cioè rispondendo a brina che si è sentita tirata in ballo quando abbiamo parlato di fan club o di differenza tra i parametri soggettivi e oggettivi, ho detto che a me interessa capire la natura di certe dinamiche e non giudicarle. Mi interesserebbe avere uno scambio di vedute. Però capisco che anche questo discorso è differente da quello che stavate facendo tu e princi... e che forse non interessa a molti.
Non so se mi sono spiegata.
a me interessa ...
anche perchè potrebbe andare ad inquadrarsi in una discussione più ampia su un'analisi delle dinamiche del branco. E' un bell'argomento, potrebbe svilupparsi su vari livelli, quindi non temere se vuoi apri pure un topic

janelle
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 1782
Data d'iscrizione : 01.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da fear-of-the-dark il Gio 21 Gen 2010, 19:13

janelle...non so ci penserò!! comunque per ora mi sembra giusto continuare su quello di cui hanno iniziato a parlare ama,luca, princi e viola. Mi sembra molto interessante.
avatar
fear-of-the-dark
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 12575
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Bess il Gio 21 Gen 2010, 19:13

janelle ha scritto:
fear-of-the-dark ha scritto:
Lucadev ha scritto:

Non capisco....chi dovrebbe sentirsi attaccato ?
I miei interventi avevano lo scopo di illustrare (peraltro in modo molto sommario) il mio punto di vista. Se qualcuno non è d'accordo liberissimo di esprimere il suo.
Per me la discussione si può anche chiudere con: "...non sono d'accordo, dici un sacco di stronzate stop...". La vita non mi cambia, soprattutto non cambia le mie conoscenze in merito alla questione.
ehm in realtà mi riferivo a quello di cui volevo parlare io..cioè delle dinamiche da fan club. E dell'influenza che il gruppo può esercitare sulla percezione delle cose, in questo caso dell'arte. Cioè rispondendo a brina che si è sentita tirata in ballo quando abbiamo parlato di fan club o di differenza tra i parametri soggettivi e oggettivi, ho detto che a me interessa capire la natura di certe dinamiche e non giudicarle. Mi interesserebbe avere uno scambio di vedute. Però capisco che anche questo discorso è differente da quello che stavate facendo tu e princi... e che forse non interessa a molti.
Non so se mi sono spiegata.
a me interessa ...
anche perchè potrebbe andare ad inquadrarsi in una discussione più ampia su un'analisi delle dinamiche del branco. E' un bell'argomento, potrebbe svilupparsi su vari livelli, quindi non temere se vuoi apri pure un topic
Fear, interessa anche a me. O meglio, ho le stesse tue curiosità. E' un argomento molto vasto, che ha a che vedere con l'appartenenza ad un fan club, come ad un circolo politico piuttosto che ad una cooperativa, dove non c'è l'azionista di maggioranza, ma sulla carta vale "una testa, un voto". Mi sono sempre chiesta, al riguardo, come nascano i leader o le correnti "alternative", quali siano le regole implicite, quali siano le reazioni di fronte alla voce fuori dal coro, se esista una qualche forma di autocensura e non so cos'altro. Quando vuoi.
avatar
Bess
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 1672
Data d'iscrizione : 08.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Violatrix il Gio 21 Gen 2010, 20:03

janelle ha scritto:una discussione più ampia su un'analisi delle dinamiche del branco. E' un bell'argomento.



Fate come volete, sapete che non entro nel merito dell'argomento dei post... però realmente IMO, si rischia di trascendere un discorso "generico" e di scendere nello "specifico" innescando dinamiche che potrebbero risultare sgradevoli o facilmente fraintendibili.
Ripeto, secondo me.
Se lo fate vi invito ad approcciarvi all'argomento in maniera non solo leggera, ma "leggiadra" ... Non lo dico da admin... o meglio, non solo...

Io credo me ne starò ben alla larga...

Non era quello che intendevo affrontare in questo thread, comunque.

_________________________________
Se vuoi perdere la fede diventa amico di un prete.
(G. I. Gurdjieff)
avatar
Violatrix
Fondatrice
Fondatrice

Messaggi : 12554
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Große Kuchen

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Violatrix il Gio 21 Gen 2010, 20:08

Posso chiederti un favore, Gauffre?
Se hai tempo/voglia, mi daresti un'opinione/analisi sull'opera di Henri Rousseau e mi diresti la tua sull'Art brut, per piacere?

_________________________________
Se vuoi perdere la fede diventa amico di un prete.
(G. I. Gurdjieff)
avatar
Violatrix
Fondatrice
Fondatrice

Messaggi : 12554
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Große Kuchen

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da fear-of-the-dark il Gio 21 Gen 2010, 20:13

infatti lù è quello che temo anche io, perciò non credo di aprire un topic in merito....
avatar
fear-of-the-dark
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 12575
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Violatrix il Gio 21 Gen 2010, 20:23

No, no... non dico che non si possa fare... sia ben chiaro: ognuno deve sentirsi libero di postare quello che vuole qui ma... per esempio, qualche giorno fa ho eliminato un mio post in risposta a un'affermazione non mi ricordo di chi secondo la quale Morgan sarebbe incapace di commettere del male... la mia unica risposta era un fotomontaggio "fortino"... che a me personalmente non offende ma, mi sono resa conto, avrebbe potuto urtare la sensibilità di molti...

Il fotomontaggio è questo:

ATTENZIONE!!!! E' MOLTO, MOLTO BLASFEMO!!!

Spoiler:

L'ho tolto... a me continua a fa sorridere, ma mi sono resa conto che ci sono varie sensibilità e non possiamo essere tutti sulla stessa lunghezza d'onda, ecco...

_________________________________
Se vuoi perdere la fede diventa amico di un prete.
(G. I. Gurdjieff)
avatar
Violatrix
Fondatrice
Fondatrice

Messaggi : 12554
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Große Kuchen

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da fear-of-the-dark il Gio 21 Gen 2010, 20:34

il fotomontaggio è carino.
E lo so che se volessi lo potrei aprire il topic ...ma non credo sia il caso. Se poi parlando dell'arte si dovesse arrivare a parlare anche di questo bene. Ne parleremo.
avatar
fear-of-the-dark
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 12575
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Brina78 il Gio 21 Gen 2010, 20:35

fear-of-the-dark ha scritto:
Brina78 ha scritto:Visto che mi sa che questo discorso tira in ballo anche le mengonelle e la discussione che è stata fatta sul TU qualche giorno fa, vorrei precisare qualcosina, che forse è sfuggito.
Nessuna di noi, mai, ha parlato degli inediti come di "arte", ma tutt'altro, abbiamo sempre detto che sarebbe stato bello che avessero scritto per Marco qualcosa di migliore.
Detto questo, però, almeno per quanto mi riguarda (ma mi sembra siano d'accordo anche le altre), abbiamo anche detto che la voce di Marco, la sua interpretazione, hanno un tale fascino da riuscire a rendere credibili brani che evidentemente non lo sono.
Mi dispiace solo che osserviate in noi un'ottusità che non ci appartiene, perchè non cogliete una goliardia della quale Marco forse più che altro è uno strumento.

ehm in realtà il discorso è molto più ampio delle mengonelle e del mengoni. Poi per quanto mi riguarda sono interessata, per vari motivi, a comprendere in che modo le dinamiche di gruppo influenzano la percezione delle cose, in questo caso particolare dell'arte. Mi interesserebbe parlare anche dell'influenza sociale. In effetti in principio il GASFoM lo avevo aperto proprio per trattare questa tematica. In che modo nascono i fanatismi. Che cosa vuol dire appartenere ad un gruppo. Che importanza ha l'appartenenza nella nostra scala di valori. Come il giudizio della maggioranza influenza il giudizio degli altri. Come un giudizio discordante può influenzare le dinamiche del gruppo, etc etc.
Mai sentito parlare di Asch?? ora non ho molto tempo, ma si potrebbero approfondire questi concetti.
Io non voglio dare giudizi , ma scambiare opinioni e capire.
Scusa Fear, ma sinceramente la tua risposta non la capisco. Cioè, io ti ribadisco che non siamo delle fanatiche e che noi per prime abbiamo riconosciuto la pochezza dei brani inediti di Marco Mengoni e tu mi rispondi sull'esigenza di aprire un apposito topic su come le dinamiche di gruppo possano influenzare un giudizio personale, e la percezione delle cose?
E poi avete continuato a discutere del rischio di offendere la sensibilità di qualcuno parlando delle dinamiche di branco?
Non so come altro fare per spiegarvi che non siamo prive di capacità di discernimento, e che per lo più amiamo scherzarne in merito.
Detto questo, qualunque tipo di conversazione, tanto più che se incentrata su argomenti culturali (come quelli che in questo forum si affrontano generalmente) non può che essere un arricchimento per chiunque, sia per chi vi partecipa che per chi si limita a leggere i vari interventi. Resta il fatto che però sarebbe bello capirsi.
avatar
Brina78
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 3639
Data d'iscrizione : 21.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da fear-of-the-dark il Gio 21 Gen 2010, 20:46

1) io non ho espresso alcuna esigenza di aprire un topic sull'argomento, avendoci già provato e avendo fallito.
2) siccome quello delle mengonelle mi pare un gruppo ( poi forse non lo è) volevo intendere come l'appartenenza al gruppo amplifichi l'attaccamento a quello che è il centro di'interesse del gruppo stesso.
3) ho studiato e per mie scelte di vita mi interesso alle dinamiche di gruppo, quindi osservo come il pensare collettivo spesso sovrasti quello individuale e come in alcuni casi questo non avvenga. Cerco di capirne il perchè.
4) Quello delle mengonelle è un esempio, ma il mio è un discorso molto più generale e ampio.
5) Non aprirò alcun topic in merito.
6) Quello della percezione della realtà, in questo caso dell'arte,è anche un modo per cercare di comprendere come nascono certe correnti artistiche, culturali, perciò mi pareva interessante.
avatar
fear-of-the-dark
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 12575
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Brina78 il Gio 21 Gen 2010, 20:54

fear-of-the-dark ha scritto:1) io non ho espresso alcuna esigenza di aprire un topic sull'argomento, avendoci già provato e avendo fallito.
2) siccome quello delle mengonelle mi pare un gruppo ( poi forse non lo è) volevo intendere come l'appartenenza al gruppo amplifichi l'attaccamento a quello che è il centro di'interesse del gruppo stesso.
3) ho studiato e per mie scelte di vita mi interesso alle dinamiche di gruppo, quindi sservo come il pensare collettivo spesso sovrasta quello individuale e come in alcuni casi questo non avvenga. Cerco di capirne il perchè.
4) Quello delle mengonelle è un esempio, ma il mio è un discorso molto più generale e ampio.
5) Non aprirò alcun topic in merito.
6) Quello della percezione della realtà, in questo caso dell'arte,è anche un modo per cercare di comprendere come nascono certe correnti artistiche, culturali, perciò mi pareva interessante.
Ma aprilo questo topic, se vuoi, chi ti dice di non farlo!!! Io ho voluto solo ed esclusivamente chiarire come nessuna di noi ha espresso un giudizio di esaltazione per quei benedetti inediti, ma anzi tutt'altro, e che per l'appunto non siamo un branco incapace di distinguere il bello dal brutto, e che se scriviamo migliaia di post, lo facciamo soprattutto per scherzare, cosa che voi, magari fate in altri topic e vertendo su altri argomenti.
Detto ciò, vi prego, non saprei più come altro spiegarmi.
avatar
Brina78
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 3639
Data d'iscrizione : 21.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da fear-of-the-dark il Gio 21 Gen 2010, 21:00

ma scusami brina sei tu che rispondi a quello che non dico. Ho detto che il topic non lo voglio aprire perchè so che non tutti capirebbero e non mi riferisco a te o alle mengonelle nello specifico, ma ad una qualsiasi persona sensibile all'argomento.
Detto questo secondo me quello delle mengonelle è un gruppo ( non ho detto branco) e in quanto tale risponde a logiche di gruppo.
avatar
fear-of-the-dark
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 12575
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Brina78 il Gio 21 Gen 2010, 21:09

Messa sul piano del gruppo, allora devo dire che si è gruppo anche qui, e in generale su forum.
Comunque sia, non so davvero a chi potrebbe turbare uno sguardo più approfondito ed epistemologico sulle relazioni interne ad una collettività. Piuttosto se è materia di cui ti occupi e di cui ha conoscenza, aprilo davvero un topic apposito, come tutti gli altri chi vorrà ne prenderà parte, chi no potrà ovviamente evitare di leggere.
avatar
Brina78
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 3639
Data d'iscrizione : 21.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Ospite il Gio 21 Gen 2010, 21:15

E queste sarebbero "disquisizioni sull'arte" ?

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da fear-of-the-dark il Gio 21 Gen 2010, 21:19

ehm e pure c'hai ragione....
dove eravamo rimasti?
avatar
fear-of-the-dark
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 12575
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Ospite il Gio 21 Gen 2010, 21:25

La mia opinione l'ho espressa. A voi dire la vostra.
Ora devo andare, magari rientro più tardi.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da fear-of-the-dark il Gio 21 Gen 2010, 21:30

Lucadev ha scritto:La mia opinione l'ho espressa. A voi dire la vostra.
Ora devo andare, magari rientro più tardi.
luc!
avatar
fear-of-the-dark
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 12575
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Gaufre il Gio 21 Gen 2010, 22:07

Violatrix ha scritto:Posso chiederti un favore, Gauffre?
Se hai tempo/voglia, mi daresti un'opinione/analisi sull'opera di Henri Rousseau e mi diresti la tua sull'Art brut, per piacere?

senz'altro, appena ho il tempo per farlo lo faccio volentieri...
questa discussione mi interessa
il mio post precedente comunque era anche legato a una discussione pregressa con un altro utente

immagino che, dato che ho parlato di accademia, tu voglia sapere il mio parere rispetto a due casi in cui l'istruzione accademica c'entra ben poco o praticamente nulla
anticipo solo una roba che butto lì al volo, poi quando posso ci ritorno: essere autodidatti non significa non conoscere le regole dell'arte, che non si imparano solo in accademia... anzi...
come ho detto prima (mi riferivo nel precedente post all'Ottocento, sia chiaro), l'incapacità delle accademie a mettere in relazione la loro didattica con la realtà sociale ed economica, è uno dei fattori che mette in crisi il sistema di insegnamento artistico così com'era allora organizzato, dando luogo a quei movimenti di rottura che hanno cambiato la storia delle discipline artistiche e, in seguito, anche il loro insegnamento...
detto questo, moltissimi sono stati coloro che hanno ottenuto pessimi risultati durante gli studi ma sono poi diventati grandi artisti
non è solo la tecnica che fa nascere il genio, sia chiaro, ma molti di quegli artisti che hanno intrapreso dei percorsi di rottura, le regole dell'arte le conoscevano assai bene...
avatar
Gaufre
Forum Expatriée
Forum Expatriée

Messaggi : 9992
Data d'iscrizione : 22.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 14 Precedente  1, 2, 3 ... 8 ... 14  Seguente

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum