la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Pagina 6 di 14 Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 10 ... 14  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Gaufre il Mar 26 Gen 2010, 20:47

Lucadev ha scritto:
Lucadev ha scritto:

Ma è proprio quello che dicevo quando parlavo di arte di testa: portata all'estremo porta all'arte concettuale e la dodecafonia ne è un esempio; nelle arti figurative Bess è la più indicata per fare esempi ma comunque il vecchio post di Amantide che ho riportato spiegava già quello che volevo dire.

Comunque questo non significa che la testa non ci vuole nell'arte. A mio giudizio ci vuole testa, pancia e consapevolezza. Questo terzo elemento: la consapevolezza, permette di mantere la testa e la pancia al loro giusto posto, come già avevo detto in un post precedente.
Quindi, Bess, se intendi che nell'arte non ci vuole la conoscenza la mia risposta è no, in realtà ci vuole.

A questo punto cerchiamo di inquadrare gli "artisti" in queste categorie tanto per capirci meglio:
- gli imitatori: senza pancia nè testa, imitano quello che hanno fatto gli altri senza sapere cosa stanno facendo, perchè e che tipo di effetti producono con quello che fanno.
- i teorici: tutta testa, a priori scartano la pancia perchè la giudicano; sono gli amici di Nikki. Quelli più fortunati riescono a vendere date disegnate su tela a svariate centinaia di migliaia di euro.
- gli artisti tutta pancia: gente che usa l'arte per vomitare di tutto e usarla come mezzo catartico personale.
- gli artisti testa e pancia: è già un buon risultato ma esso dipende dal punto di equilibrio raggiunto dai due elementi.
- gli artisti testa, pancia e consapevolezza: quelli che producono opere d'arte; la qualità dipende dal punto di equilibrio raggiunto dai tre elementi.

Scusate, mi autoquoto perchè rileggendo mi sono reso conto di avere nominato la persona sbagliata: volevo dire Gaufre, non Bess......sorry...

ottima sintesi

Spoiler:
per la frase sopra, avevo capito ugualmente
avatar
Gaufre
Forum Expatriée
Forum Expatriée

Messaggi : 9992
Data d'iscrizione : 22.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Bess il Mar 26 Gen 2010, 22:56

Lucadev ha scritto:
Lucadev ha scritto:

Ma è proprio quello che dicevo quando parlavo di arte di testa: portata all'estremo porta all'arte concettuale e la dodecafonia ne è un esempio; nelle arti figurative Bess è la più indicata per fare esempi ma comunque il vecchio post di Amantide che ho riportato spiegava già quello che volevo dire.

Comunque questo non significa che la testa non ci vuole nell'arte. A mio giudizio ci vuole testa, pancia e consapevolezza. Questo terzo elemento: la consapevolezza, permette di mantere la testa e la pancia al loro giusto posto, come già avevo detto in un post precedente.
Quindi, Bess, se intendi che nell'arte non ci vuole la conoscenza la mia risposta è no, in realtà ci vuole.

A questo punto cerchiamo di inquadrare gli "artisti" in queste categorie tanto per capirci meglio:
- gli imitatori: senza pancia nè testa, imitano quello che hanno fatto gli altri senza sapere cosa stanno facendo, perchè e che tipo di effetti producono con quello che fanno.
- i teorici: tutta testa, a priori scartano la pancia perchè la giudicano; sono gli amici di Nikki. Quelli più fortunati riescono a vendere date disegnate su tela a svariate centinaia di migliaia di euro.
- gli artisti tutta pancia: gente che usa l'arte per vomitare di tutto e usarla come mezzo catartico personale.
- gli artisti testa e pancia: è già un buon risultato ma esso dipende dal punto di equilibrio raggiunto dai due elementi.
- gli artisti testa, pancia e consapevolezza: quelli che producono opere d'arte; la qualità dipende dal punto di equilibrio raggiunto dai tre elementi.

Scusate, mi autoquoto perchè rileggendo mi sono reso conto di avere nominato la persona sbagliata: volevo dire Gaufre, non Bess......sorry...
Bene, mi sembra che il fraintendimento circa "la consapevolezza" sia stato superato.
Circa il secondo possibile fraintendimento ("Quindi, Bess, se intendi che nell'arte non ci vuole la conoscenza la mia risposta è no, in realtà ci vuole"), ti rispondo che sono assolutamente d'accordo con te. Utilizzo la tassonomia che hai sviluppato, e che condivido, per rendere più comprensibile quello che volevo dire nel post precedente. Ossia, mi sembra che il panorama dell'offerta (in particolare nell'arte figurativa proposta dalle gallerie) veda una presenza piuttosto consistente di "artisti-teorici", che a loro volta si riflettono in una moltitudine di fruitori altrettanto teorici o, specularmente, di fruitori "tutta pancia".
Rifletterò sulla tassonomia ...la trovo suggestiva anche perchè il suo campo di applicazione va ben oltre il settore. Quindi, per ora, grazie.
L'ultima cosa: pure io avevo capito che ti riferivi a Gaufre e non a me (consapevolezza? )
avatar
Bess
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 1672
Data d'iscrizione : 08.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Ospite il Mar 26 Gen 2010, 23:25

Bess ha scritto:
Bene, mi sembra che il fraintendimento circa "la consapevolezza" sia stato superato.
Circa il secondo possibile fraintendimento ("Quindi, Bess, se intendi che nell'arte non ci vuole la conoscenza la mia risposta è no, in realtà ci vuole"), ti rispondo che sono assolutamente d'accordo con te. Utilizzo la tassonomia che hai sviluppato, e che condivido, per rendere più comprensibile quello che volevo dire nel post precedente. Ossia, mi sembra che il panorama dell'offerta (in particolare nell'arte figurativa proposta dalle gallerie) veda una presenza piuttosto consistente di "artisti-teorici", che a loro volta si riflettono in una moltitudine di fruitori altrettanto teorici o, specularmente, di fruitori "tutta pancia".
Rifletterò sulla tassonomia ...la trovo suggestiva anche perchè il suo campo di applicazione va ben oltre il settore. Quindi, per ora, grazie.
L'ultima cosa: pure io avevo capito che ti riferivi a Gaufre e non a me (consapevolezza? )

Eh......ma qui vorrei intervenire solo che non so se lepi si è già ripreso dall'ultimo orgasmo


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da fear-of-the-dark il Mar 26 Gen 2010, 23:30

Lucadev ha scritto:
Eh......ma qui vorrei intervenire solo che non so se lepi si è già ripreso dall'ultimo orgasmo


mhm secondo me gradirebbe un altro orgasmo , visto che si sarà depresso con castelli ospite a ballarò
avatar
fear-of-the-dark
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 12575
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Bess il Mer 27 Gen 2010, 00:14

Lucadev ha scritto:
Bess ha scritto:
Bene, mi sembra che il fraintendimento circa "la consapevolezza" sia stato superato.
Circa il secondo possibile fraintendimento ("Quindi, Bess, se intendi che nell'arte non ci vuole la conoscenza la mia risposta è no, in realtà ci vuole"), ti rispondo che sono assolutamente d'accordo con te. Utilizzo la tassonomia che hai sviluppato, e che condivido, per rendere più comprensibile quello che volevo dire nel post precedente. Ossia, mi sembra che il panorama dell'offerta (in particolare nell'arte figurativa proposta dalle gallerie) veda una presenza piuttosto consistente di "artisti-teorici", che a loro volta si riflettono in una moltitudine di fruitori altrettanto teorici o, specularmente, di fruitori "tutta pancia".
Rifletterò sulla tassonomia ...la trovo suggestiva anche perchè il suo campo di applicazione va ben oltre il settore. Quindi, per ora, grazie.
L'ultima cosa: pure io avevo capito che ti riferivi a Gaufre e non a me (consapevolezza? )

Eh......ma qui vorrei intervenire solo che non so se lepi si è già ripreso dall'ultimo orgasmo

Altro fraintendimento, vero? ... Comunque, non tenerci sulle spine, sappi che avrai la gratitudine di lepi a vita. Lo so.
avatar
Bess
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 1672
Data d'iscrizione : 08.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Ospite il Mer 27 Gen 2010, 00:49

Bess ha scritto:
Lucadev ha scritto:
Bess ha scritto:
Bene, mi sembra che il fraintendimento circa "la consapevolezza" sia stato superato.
Circa il secondo possibile fraintendimento ("Quindi, Bess, se intendi che nell'arte non ci vuole la conoscenza la mia risposta è no, in realtà ci vuole"), ti rispondo che sono assolutamente d'accordo con te. Utilizzo la tassonomia che hai sviluppato, e che condivido, per rendere più comprensibile quello che volevo dire nel post precedente. Ossia, mi sembra che il panorama dell'offerta (in particolare nell'arte figurativa proposta dalle gallerie) veda una presenza piuttosto consistente di "artisti-teorici", che a loro volta si riflettono in una moltitudine di fruitori altrettanto teorici o, specularmente, di fruitori "tutta pancia".
Rifletterò sulla tassonomia ...la trovo suggestiva anche perchè il suo campo di applicazione va ben oltre il settore. Quindi, per ora, grazie.
L'ultima cosa: pure io avevo capito che ti riferivi a Gaufre e non a me (consapevolezza? )

Eh......ma qui vorrei intervenire solo che non so se lepi si è già ripreso dall'ultimo orgasmo

Altro fraintendimento, vero? ... Comunque, non tenerci sulle spine, sappi che avrai la gratitudine di lepi a vita. Lo so.

Nessun fraintendimento ma interverrò domani. Notte

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Gaufre il Mer 27 Gen 2010, 02:30

Bess ha scritto:
Bene, mi sembra che il fraintendimento circa "la consapevolezza" sia stato superato.
Circa il secondo possibile fraintendimento ("Quindi, Bess, se intendi che nell'arte non ci vuole la conoscenza la mia risposta è no, in realtà ci vuole"), ti rispondo che sono assolutamente d'accordo con te. Utilizzo la tassonomia che hai sviluppato, e che condivido, per rendere più comprensibile quello che volevo dire nel post precedente. Ossia, mi sembra che il panorama dell'offerta (in particolare nell'arte figurativa proposta dalle gallerie) veda una presenza piuttosto consistente di "artisti-teorici", che a loro volta si riflettono in una moltitudine di fruitori altrettanto teorici o, specularmente, di fruitori "tutta pancia".
Rifletterò sulla tassonomia ...la trovo suggestiva anche perchè il suo campo di applicazione va ben oltre il settore. Quindi, per ora, grazie.
L'ultima cosa: pure io avevo capito che ti riferivi a Gaufre e non a me (consapevolezza? )

Bess, forse prima ti ho letto distrattamente e ho capito solo ora il significato di un tuo precedente post...

quello del commercio dell'opera d'arte è un argomento molto interessante che io non ridurrei a questo semplice schema: è vero che molti galleristi vendono "la qualsiasi", come così c'è chi "la qualsiasi" la compra per diversi motivi, ma in primis per una questione di immagine, di status, come si diceva nell'articolo citato da Luca e postato da Amantide.
Molti galleristi importanti hanno contribuito alla circolazione di opere d'arte che hanno permesso l'introduzione di alcune modalità espressive nuove, a volte anche nuovissime, in realtà talvolta periferiche, innescando così una circolazione di idee che all'arte ha solo fatto del bene... negli anni sessanta, per dire, un signore con le idee molto chiare ha portato in Italia, a Torino, le prime opere di arte pop, mettendo così in contatto due realtà diversissime come NY e Torino. Lo stesso gallerista, poco tempo dopo, ha poi dato credito a un gruppo di artisti locali che utilizzavano un linguaggio agli antipodi rispetto a quello proposto dall'arte pop statunitense, facendo nascere così l'Arte Povera, che è poi una delle espressioni artistiche nazionali del secolo scorso che hanno più valore per profondità di ricerca, contenuti, ecc. Ora: l'Arte Povera, grazie a questo signore, che si chiamava Gian Enzo Sperone, è anche diventata un fenomeno commerciale mondiale.
Lo stesso discorso lo possiamo fare per i collezionisti: c'è chi compra per ragioni di status, chi per piacere personale, e le due cose non escludono che lo si possa anche fare per entrambi i motivi. Spesso, ma non in tutti i casi, l'operato dei collezionisti è fondamentale: le collezioni private, nei casi più fortunati selezionate con cura e con una prospettiva di ricerca e approfondimento di vari temi, vanno spesso -alla morte del collezionista, ma a volte anche prima - ad arricchire i patrimoni dei musei pubblici, e offrono a tutti, spesso anche a chi non può nemmeno pagare un biglietto d'ingresso, di avere libero accesso alla visione di opere d'arte. Nel fare questo ci vuole anche un certo giudizio: oggi, uno studioso dell'impressionismo, per esempio, non può prescindere dalla visione dei musei americani, semplicemente perché molti collezionisti, meno spocchiosi e più accorti di molti colleghi europei, hanno acquistato un numero impressionante di opere di quella corrente che poi sono finite nei più importanti musei d'oltreoceano. Vi assicuro che questi magnati americani erano tutto fuorché degli incolti, come magari il cliché vorrebbe. Allo stesso modo, dei coltissimi connoisseurs potevano essere degli spregiudicatissimi mercanti.
Il commercio di opere d'arte non è in sé un fenomeno negativo e bisogna sempre fare dei distinguo. Le opere di un Merz, uno Zorio, ecc. non perdono il loro valore artistico perché vendute bene. Così come non lo perde un Van Gogh. Chiaramente, sono poi daccordo con Bess quando dice che esistono delle realtà di commercio delle opere d'arte che non hanno niente di apprezzabile né per i contenuti delle opere vendute, né per le intenzioni di chi compra, ma ci tenevo a fare dei distinguo.
Avrei anche delle idee sul post di Fear, ma ora è tardi e pure domani ho una giornatina pesante.
avatar
Gaufre
Forum Expatriée
Forum Expatriée

Messaggi : 9992
Data d'iscrizione : 22.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da bellaprincipessa il Gio 28 Gen 2010, 09:11

che bel rientro! belle letture dopo una giornata di vacanza e relax a metà settimana!
ah, anch'io ho orgasmi a ripetizione leggendovi... sarà una malattia?
avatar
bellaprincipessa
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 14741
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Roquebrune Cap-Martin (Costa Azzurra)

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Amantide_Religiosa il Gio 28 Gen 2010, 09:52

bellaprincipessa ha scritto:
Spoiler:
aiuto, siamo tutti d'accordo con Luca... sarà un virus?
No è un orgia culturale straordinaria direi. GODO Bess, caspita ma dove sei stata fino ad ora?

_________________________________
""The Common Market: We (British) went into it to screw the French by splitting them off from the Germans. The French went in to protect their inefficient farmers from commercial competition. The Germans went in to purge themselves of genocide and apply for readmission to the human race."
Yes Minister! :neve:
avatar
Amantide_Religiosa
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 14174
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Milano/Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da bellaprincipessa il Gio 28 Gen 2010, 11:00

Amantide_Religiosa ha scritto:
bellaprincipessa ha scritto:
Spoiler:
aiuto, siamo tutti d'accordo con Luca... sarà un virus?
No è un orgia culturale straordinaria direi. GODO Bess, caspita ma dove sei stata fino ad ora?
già, bess e gaufre! che "acquisti" di qualità!
Spoiler:
cosa farei senza questo forum..., siete la mia "spremuta" culturale quotidiana!
avatar
bellaprincipessa
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 14741
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Roquebrune Cap-Martin (Costa Azzurra)

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da fear-of-the-dark il Gio 28 Gen 2010, 12:33

bellaprincipessa ha scritto:
Amantide_Religiosa ha scritto:
bellaprincipessa ha scritto:
Spoiler:
aiuto, siamo tutti d'accordo con Luca... sarà un virus?
No è un orgia culturale straordinaria direi. GODO Bess, caspita ma dove sei stata fino ad ora?
già, bess e gaufre! che "acquisti" di qualità!
Spoiler:
cosa farei senza questo forum..., siete la mia "spremuta" culturale quotidiana!
Spoiler:
beh ci è andata bene, potevamo essere il caffè e la sigaretta
avatar
fear-of-the-dark
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 12575
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da bellaprincipessa il Gio 28 Gen 2010, 12:38

fear-of-the-dark ha scritto:
Spoiler:
beh ci è andata bene, potevamo essere il caffè e la sigaretta
Spoiler:
eh no! voi venite prima di caffé e sigaretta!
avatar
bellaprincipessa
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 14741
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Roquebrune Cap-Martin (Costa Azzurra)

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Amantide_Religiosa il Gio 28 Gen 2010, 13:04

fear-of-the-dark ha scritto:
bellaprincipessa ha scritto:
Amantide_Religiosa ha scritto:
bellaprincipessa ha scritto:
Spoiler:
aiuto, siamo tutti d'accordo con Luca... sarà un virus?
No è un orgia culturale straordinaria direi. GODO Bess, caspita ma dove sei stata fino ad ora?
già, bess e gaufre! che "acquisti" di qualità!
Spoiler:
cosa farei senza questo forum..., siete la mia "spremuta" culturale quotidiana!
Spoiler:
beh ci è andata bene, potevamo essere il caffè e la sigaretta
oddio sigaretta e caffè non è male per niente....
ciao bellezze e non rompetemi con sto spoiler, state diventando lepi

_________________________________
""The Common Market: We (British) went into it to screw the French by splitting them off from the Germans. The French went in to protect their inefficient farmers from commercial competition. The Germans went in to purge themselves of genocide and apply for readmission to the human race."
Yes Minister! :neve:
avatar
Amantide_Religiosa
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 14174
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Milano/Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Gaufre il Gio 28 Gen 2010, 13:05

bellaprincipessa ha scritto:
Amantide_Religiosa ha scritto:
bellaprincipessa ha scritto:
Spoiler:
aiuto, siamo tutti d'accordo con Luca... sarà un virus?
No è un orgia culturale straordinaria direi. GODO Bess, caspita ma dove sei stata fino ad ora?
già, bess e gaufre! che "acquisti" di qualità!
Spoiler:
cosa farei senza questo forum..., siete la mia "spremuta" culturale quotidiana!

denghiu princi, troppo buona
avatar
Gaufre
Forum Expatriée
Forum Expatriée

Messaggi : 9992
Data d'iscrizione : 22.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Ospite il Gio 28 Gen 2010, 14:48

Bess ha scritto:
Bene, mi sembra che il fraintendimento circa "la consapevolezza" sia stato superato.
Circa il secondo possibile fraintendimento ("Quindi, Bess, se intendi che nell'arte non ci vuole la conoscenza la mia risposta è no, in realtà ci vuole"), ti rispondo che sono assolutamente d'accordo con te. Utilizzo la tassonomia che hai sviluppato, e che condivido, per rendere più comprensibile quello che volevo dire nel post precedente. Ossia, mi sembra che il panorama dell'offerta (in particolare nell'arte figurativa proposta dalle gallerie) veda una presenza piuttosto consistente di "artisti-teorici", che a loro volta si riflettono in una moltitudine di fruitori altrettanto teorici o, specularmente, di fruitori "tutta pancia".
Rifletterò sulla tassonomia ...la trovo suggestiva anche perchè il suo campo di applicazione va ben oltre il settore. Quindi, per ora, grazie.
L'ultima cosa: pure io avevo capito che ti riferivi a Gaufre e non a me (consapevolezza? )

Infatti è così.
Lascio a voi ulteriori riflessioni e valutazioni.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Amantide_Religiosa il Gio 28 Gen 2010, 15:32

chi mi spiega il tassonomia?

_________________________________
""The Common Market: We (British) went into it to screw the French by splitting them off from the Germans. The French went in to protect their inefficient farmers from commercial competition. The Germans went in to purge themselves of genocide and apply for readmission to the human race."
Yes Minister! :neve:
avatar
Amantide_Religiosa
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 14174
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Milano/Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Bess il Gio 28 Gen 2010, 15:35

Lucadev ha scritto:
Bess ha scritto:
Bene, mi sembra che il fraintendimento circa "la consapevolezza" sia stato superato.
Circa il secondo possibile fraintendimento ("Quindi, Bess, se intendi che nell'arte non ci vuole la conoscenza la mia risposta è no, in realtà ci vuole"), ti rispondo che sono assolutamente d'accordo con te. Utilizzo la tassonomia che hai sviluppato, e che condivido, per rendere più comprensibile quello che volevo dire nel post precedente. Ossia, mi sembra che il panorama dell'offerta (in particolare nell'arte figurativa proposta dalle gallerie) veda una presenza piuttosto consistente di "artisti-teorici", che a loro volta si riflettono in una moltitudine di fruitori altrettanto teorici o, specularmente, di fruitori "tutta pancia".
Rifletterò sulla tassonomia ...la trovo suggestiva anche perchè il suo campo di applicazione va ben oltre il settore. Quindi, per ora, grazie.
L'ultima cosa: pure io avevo capito che ti riferivi a Gaufre e non a me (consapevolezza? )

Infatti è così.
Lascio a voi ulteriori riflessioni e valutazioni.
... si può rilanciare? E' che ho bisogno di input.....rilancio: palla nella tua metà campo...
avatar
Bess
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 1672
Data d'iscrizione : 08.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da bellaprincipessa il Gio 28 Gen 2010, 15:40

Amantide_Religiosa ha scritto:chi mi spiega il tassonomia?
tassonomia= ordinamento sistematico di norme relative ad un dato settore d'indagine; classificazione


Ultima modifica di bellaprincipessa il Gio 28 Gen 2010, 15:41, modificato 1 volta
avatar
bellaprincipessa
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 14741
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Roquebrune Cap-Martin (Costa Azzurra)

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Gaufre il Gio 28 Gen 2010, 15:40

Amantide_Religiosa ha scritto:chi mi spiega il tassonomia?

è la scienza che si occupa dei modi di classificazione
le tassonomie sono solitamente gerarchiche, hanno cioé struttura ad albero
avatar
Gaufre
Forum Expatriée
Forum Expatriée

Messaggi : 9992
Data d'iscrizione : 22.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Amantide_Religiosa il Gio 28 Gen 2010, 16:14

Grazie ragazzi Adesso capisco la frase di Bess meglio

_________________________________
""The Common Market: We (British) went into it to screw the French by splitting them off from the Germans. The French went in to protect their inefficient farmers from commercial competition. The Germans went in to purge themselves of genocide and apply for readmission to the human race."
Yes Minister! :neve:
avatar
Amantide_Religiosa
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 14174
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Milano/Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da fear-of-the-dark il Gio 28 Gen 2010, 16:16

posso fare una domanda cretina a bess??
in che senso va oltre il settore? cioè quale settore? ehm....
avatar
fear-of-the-dark
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 12575
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da bellaprincipessa il Gio 28 Gen 2010, 16:20

fear-of-the-dark ha scritto:posso fare una domanda cretina a bess??
in che senso va oltre il settore? cioè quale settore? ehm....
serve l'interprete?
Dunque, Bess vuole dire che questa "schematizzazione" di Luc si puo' applicare a qualsisasi tipo di arte, musica, arti figurative, plastiche, architettura...
Aiutooo, adesso Bess mi uccide (non so mica se ho capito veramente, sai? )
avatar
bellaprincipessa
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 14741
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Roquebrune Cap-Martin (Costa Azzurra)

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Gaufre il Gio 28 Gen 2010, 16:22

bellaprincipessa ha scritto:
fear-of-the-dark ha scritto:posso fare una domanda cretina a bess??
in che senso va oltre il settore? cioè quale settore? ehm....
serve l'interprete?
Dunque, Bess vuole dire che questa "schematizzazione" di Luc si puo' applicare a qualsisasi tipo di arte, musica, arti figurative, plastiche, architettura...
Aiutooo, adesso Bess mi uccide (non so mica se ho capito veramente, sai? )

no, secondo me intendeva anche altre categorie... non artistiche
vediamo chi indovina
avatar
Gaufre
Forum Expatriée
Forum Expatriée

Messaggi : 9992
Data d'iscrizione : 22.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da fear-of-the-dark il Gio 28 Gen 2010, 16:23

Gaufre ha scritto:
no, secondo me intendeva anche altre categorie... non artistiche
vediamo chi indovina

si direi che anche io l'ho interpretata così....
avatar
fear-of-the-dark
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 12575
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da bellaprincipessa il Gio 28 Gen 2010, 16:24

Gaufre ha scritto:
bellaprincipessa ha scritto:
fear-of-the-dark ha scritto:posso fare una domanda cretina a bess??
in che senso va oltre il settore? cioè quale settore? ehm....
serve l'interprete?
Dunque, Bess vuole dire che questa "schematizzazione" di Luc si puo' applicare a qualsisasi tipo di arte, musica, arti figurative, plastiche, architettura...
Aiutooo, adesso Bess mi uccide (non so mica se ho capito veramente, sai? )

no, secondo me intendeva anche altre categorie... non artistiche
vediamo chi indovina
tipo? (mi sa che hai ragione tu! )
Spoiler:
vabbé, mica mi paga bene come interprete, sapete?
avatar
bellaprincipessa
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 14741
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Roquebrune Cap-Martin (Costa Azzurra)

Tornare in alto Andare in basso

Re: la "pancia" e la "testa", disquisizioni sull'arte...

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 14 Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 10 ... 14  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum