E' morta Mariangela Melato

Andare in basso

E' morta Mariangela Melato

Messaggio Da bellaprincipessa il Ven 11 Gen 2013, 10:50


È morta Mariangela Melato
signora della scena italiana

Mariangela Melato aveva 71 anni

Nata aMilano, attrice di cinema e teatro, aveva 71 anni. Sapeva alternare in modo straordinario i registri drammatici e quelli comici

L’ironia, l’intelligenza e la grande bravura di Mariangela Melato non ci sono più. È morta stamattina a 71 anni in una clinica romana. La notizia è stata diffusa intorno alle 10 in prima battuta su Twitter, dove un tam tam di cinguettii dolorosi è rimbalzato incessante. La Melato era nata a Milano il 19 settembre 1943: «Mio padre era di origini tedesche - raccontava lei - duro e sensibile insieme. Io gli assomigliavo. Mia madre, milanese allegra, estroversa, mi rimproverava. “I tudesch in andaa via - diceva -, ma la raza l’è restada”. I tedeschi erano andati via, ma la razza è rimasta»)

Giovanissima aveva studiato pittura all’Accademia di Brera, per pagarsi i corsi di recitazione di Esperia Sperani disegnava manifesti e lavorava come vetrinista alla Rinascente. Non ancora ventenne era entrata a far parte della compagnia di Fantasio Piccoli poi era passata a registi come Dario Fo, Luchino Visconti e Luca Ronconi.

Sulla scena s’era affermata nell’Orlando furioso (1968) di Luca Ronconi, ma era anche un’eccellente ballerina, cosi come aveva dimostrato sul palcoscenico del Sistina interpretando Belcore nella commedia musicale di Garinei e Giovannini Alleluia brava gente (1971).

«Bella? Ma no, ero strana» diceva di se stessa. Il suo viso particolare la aveva aiutata a non chiudersi nello stereotipo della amorosa. Attrice brillante e capace di registro comico fulminante, aveva anche affrontato personaggi di grande impegno nelle tragedie Medea (1986) e Fedra (1987) di Euripide e nelle commedie Vestire gli ignudi di Pirandello (1990) e La bisbetica domata di Shakespeare (1992).

Anche nel cinema ha alternato ruoli drammatici (La classe operaia va in paradiso, 1971, e Todo modo, 1976, di Petri; Caro Michele, 1976, di Monicelli; Oggetti smarriti, 1979, e Segreti segreti, 1985, di Giuseppe Bertolucci) a quelli da commedia, come in Mimì metallurgico ferito nell’onore (1972) e Film d’amore e d’anarchia (1973) di Lina Wertmüller; Casotto (1977) e Mortacci (1988) di Sergio Citti; Aiutami a sognare (1980) di Pupi Avati.

Orgogliosa, indipendente, dalla fortissima personalità, ci piace ricordarla in una delle sue ultime interpretazioni sulla scena, Nora alla prova , l’adattamento che Luca Ronconi ha fatto di Casa di bambola, sempre inquietante pietra miliare del femminismo moderno offerta appunto come durante una prova. La Melato, splendida, energica era capace sia di porgere le sfumature del passaggio di Nora dalla ingenua trepidazione alla presa di coscienza, sia, novità, di dare spessore a Kristine: personaggio solitamente considerato di comodo ma che a ben guardare anticipa la Nora del futuro, in quanto donna sola, emancipata, lavoratrice, convinta, per quanto dolorosamente, della necessità della propria scelta. A testa alta sempre, come lo è stata lei nella vita.
avatar
bellaprincipessa
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 14755
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Roquebrune Cap-Martin (Costa Azzurra)

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' morta Mariangela Melato

Messaggio Da bellaprincipessa il Ven 11 Gen 2013, 10:58

Una delle più grandi attrici del cinema e del teatro italiano ci ha appena lasciato. Mariangela Melato è morta questa mattina, in una clinica di Roma, all'età di 71 anni. Una carriera, la sua, straordinaria.

5 Nastri d'Argento e 5 David di Donatello vinti, oltre ad un Globo d'Oro, la Melato è diventata Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana nel 1993. Il debutto teatrale negli anni 60, periodo in cui lavora al fianco di un giovane Dario Fo. Gli anni 70 sono invece quelli del boom in sala, dei film amati tanto dalla critica quanto dal pubblico.

In “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto” di Lina Wertmuller fa furore, al fianco di uno scatenato Giannini. In pochi anni viene diretta da Pupi Avati, Luigi Comencini , Paolo Pietrangeli, Giuseppe Bertolucci, Elio Petri, Luciano Salce, Nino Manfredi, Vittorio De Sica, Mario Monicelli, Steno, Sergio Citti. Tutti la vogliano e giustamente tutti la cercano.

Nel 2005 il suo ultimo film, con Vieni via con me di Carlo Ventura, mentre in tv torna nel 2010 per recitare Eduardo in Filumena Marturano, su Rai 1, al fianco di Massimo Ranieri. Ascolti stellari, per un ritorno gradito, e sontuoso, come sempre, dopo aver sconfitto una misteriosa malattia. A chi le chiedeva lumi sulla sua natura, Mariangela rispondeva così:

«Quello che ho avuto sono c... miei, scriva proprio così. Come mi arrabbio... Ho sospeso per un periodo il lavoro, che altro c' è da sapere? L' invasione del gossip - parola che odio - mi offende. Si occupino del premier, non di me i curiosi». «Bisogna dare un segno diverso. Sono una persona pubblica lo so, ma non così pubblica da dover spiattellare i miei affari. La disinvoltura con cui certi attori e attrici parlano di sé li svilisce. Sennò andremmo tutti all' Isola dei famosi». «È che odio lo stile della tv che colora tutto rosa shocking: un mondo mostruoso, dove non ci sono rughe, difetti, un mondo senza verità. Sono convinta che gli applausi del pubblico allo spettacolo arrivano perché ha il dono della semplicità: sono io con i vestiti di casa, quasi non recito, io con il mio dolore che cerco di raccontare una cosa che mi ha colpito»

Temperamento, cultura e orgoglio, come la sua stessa storia insegna. Nata a Milano ma da tempo romana acquisita, con la morte di Mariangela Melato il cinema italiano piange una delle sue migliori espressioni artistiche. Un'attrice con la A maiuscola, che con la sua inconfondibile voce è riuscita a crescere intere generazion, senza mai cedere di un passo sulla strada della qualità.


Filomena Marturano con lei e Ranieri l'ho visto qualche sera fa... triste
Una grande, un'attrice che mi piaceva moltissimo.
Che triestezza.
RIP
avatar
bellaprincipessa
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 14755
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Roquebrune Cap-Martin (Costa Azzurra)

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' morta Mariangela Melato

Messaggio Da G.Kaplan il Ven 11 Gen 2013, 11:14

!!!!!!!


WUB

Una delle attrici più brave del MONDO!
avatar
G.Kaplan
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 2803
Data d'iscrizione : 09.04.10
Località : Zona Pacciani

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' morta Mariangela Melato

Messaggio Da bellaprincipessa il Ven 11 Gen 2013, 12:26


Melato, il ricordo commosso del mondo dello spettacolo

''Sono affranta''. E' il commento a caldo di Lina Wertmuller dopo la morte di Mariangela Melato, che interpeto' il ruolo di Fiore in Mimi' Metallurgico ferito nell'onore, uno dei film piu' celebri della regista romana. ''Non sapevo che si fosse aggravata - prosegue Lina Wertmuller -. Conoscevo la sua lotta per il tumore, ma non che fosse a questo punto senza ritorno. Oro sto andando alla clinica per salutarla''.

Il regista Pupi Avati ricorda con grande emozione la figura di Mariangela Melato, risalendo agli anni '60, quando avvenne tra loro il primo singolare incontro: ''In quegli anni a Ferrara stavo facendo il casting per il film 'Thomas' e aspettavo che venisse un'attrice da Milano per farle un provino. Ma in maniera del tutto bizzarra questa attrice mi manda una sua amica, che faceva la vetrinista alla Rinascente. Una con tanto di sandaloni e vestita come Irene Papas. Sconcertato - racconta all'ANSA il regista - la mandai via. Ma lei rimase per tutto il tempo fuori al bar, fino all'orario di chiusura. Quando seppi che non se n'era mai andata, la cosa mi incuriosi', apprezzai la sua ostinazione. Allora la chiamai e, nonostante non somigliasse affatto al personaggio da interpretare, le diedi la sceneggiatura, dicendole di presentarsi l'indomani''. Ricorda ancora Avati: ''Quando disse la prima battuta (interpretava il ruolo di una costumista in una compagnia teatrale, Ndr) fu subito una folgorazione. Il suo modo di recitare mi dava un'emozione nuova. Le dissi subito che era la piu' brava di tutti noi e li' comincio' anche la nostra amicizia''.

"Una grandissima attrice, straordinaria per generosità, verve ed energia. Un'artista contemporanea anche nella rilettura dei classici e che, a 70 anni, aveva ancora tante emozioni da donare al pubblico e a noi colleghi": così Michele Placido ricorda con l'ANSA Mariangela Melato. "Ho debuttato con lei - racconta l'attore pugliese - io ero ancora allievo dell'Accademia nazionale di Arte drammatica, ero al secondo anno. Ronconi mi prese per una rappresentazione dell' Orlando furioso a Spoleto. Lei era già protagonista, era la Melato. Mariangela si affermò subito, un astro nascente del teatro italiano. Non si limitava ad eseguire ma dava il 'la' alla regia fino a stravolgerla. Da quella volta insieme a Spoleto nacque anche un'amicizia". Un rapporto professionale e umano, quello tra Placido e Melato, durato fino alla fine, tra i palchi dei più grandi teatri italiani, set cinematografici e reading di poesie. Stasera Michele Placido ricorderà Mariangela Melato al teatro Donizetti di Bergamo, dove è in scena con il 'Re Lear' di Shakespeare. "Credo che la ricorderanno in tutti i teatri d'Italia e gli applausi, anzi l'ovazione, saranno tutti per lei".

''Questa mattina ci ha lasciato una grande persona e una grande attrice. Mariangela Melato, che a Milano e' nata e di cui e' cittadina benemerita, ha saputo esaltare il teatro e il cinema attraverso le sue numerose e importanti presenze sceniche sia con ruoli drammatici, sia in commedie''. Il ricordo e' del sindaco di Milano, Giuliano Pisapia. ''La capacita' di adattarsi a ruoli diversi, di entrare cosi' a fondo nei personaggi da lei interpretati - aggiunge -, rappresentano una dote naturale che le ha permesso di essere una delle artiste piu' apprezzate dal pubblico e dai registi. Milano, nel tributarle la propria riconoscenza per l'importante attivita' culturale, nel 1979 le aveva conferito la Medaglia d'Oro di civica benemerenza 'per aver impersonato nella passione, nella tenacia e nel duro impegno artistico, ormai noto in tutto il mondo, lo spirito volitivo della sua citta', motivazione oggi ancora piu' attuale. Alla famiglia rivolgo un forte abbraccio ed esprimo la mia vicinanza in questo momento di profondo dolore''.

''Mariangela Melato e' stata la piu' grande attrice che ha avuto l'Italia nella seconda meta' del Novecento. Con le sue interpretazioni ha segnato la storia del teatro e del cinema italiano degli ultimi 50 anni''. Cosi' Carlo Repetti, direttore del Teatro Stabile di Genova, ricorda l'attrice che collaborava col teatro genovese dal 1992. ''Mariangela e' stata una parte fondamentale della storia dello Stabile di Genova - dice Repetti - con noi ha fatto una ventina di lavori sotto la guida di registi come Lavia e Ronconi. Ho perso una sorella''. ''Gli ultimi due anni sono stati difficili - ricorda il direttore dello Stabile - ma lei ha lottato con forza e coraggio. Voleva lavorare, voleva la scena, perche' sapeva che il teatro era la sua vita. Abbiamo fatto e interrotto spettacoli e prove, e' accaduto varie volte, ma lei volevo cosi'. E' accaduto anche con la messa in scena de 'Il dolore'. Repetti sottolinea la ''grande duttilita''' della Melato, la ''grande capacita' artistica'' accompagnata da ''rigore morale, civile, artistico: pretendeva rigore, ma dava grande affetto e disponibilita'''. E' lungo l'elenco degli spettacoli che, per Repetti, hanno segnato il rapporto tra lo Stabile di Genova e la Melato, ma ''indimenticabile e' la sua interpretazione in 'Chi ha paura di Virginia Woolf''.
avatar
bellaprincipessa
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 14755
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Roquebrune Cap-Martin (Costa Azzurra)

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' morta Mariangela Melato

Messaggio Da Amantide_Religiosa il Lun 14 Gen 2013, 09:12

Una grande attrice, mi piaceva moltissimo. RIP!

_________________________________
""The Common Market: We (British) went into it to screw the French by splitting them off from the Germans. The French went in to protect their inefficient farmers from commercial competition. The Germans went in to purge themselves of genocide and apply for readmission to the human race."
Yes Minister! :neve:
avatar
Amantide_Religiosa
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 14174
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Milano/Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' morta Mariangela Melato

Messaggio Da vannibit il Lun 14 Gen 2013, 23:12

Grande attrice e grande donna
avatar
vannibit
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 2069
Data d'iscrizione : 01.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' morta Mariangela Melato

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum