SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Pagina 5 di 13 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 11, 12, 13  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da lepidezza il Lun 03 Ott 2011, 12:09

In realtà evidente che conosci poco il Bollani intrattenitore nei concerti e in tv come in radio, di certo quei minuti che hai visto( tipo da dove se hai beccato capossela era solo l'inizio)non possono restituirti quel che ha saputo fare in queste tre puntate.
Credimi è tutt'altro che accademica la sua conduzione, ma è probabile che la noia della sua conduzione siano strettamente legate al gusto e alla curiosità nei confronti del genere.C'è molta classica e parecchio jazz.Molta musica strumentale insomma.
C'è la volontà di condensare in pochi minuti, riferimenti tecnici e storico musicali e questo ovviamente ha i suoi effetti negativi, devi porgerli facendo un bignamino( in mano agli autori) e devi ridurlo al minimo che la gente s'annoia, vuole azione...
Così i 4 minuti e 33 del concerto di cage sono la risposta a tanta tv contemporanea e tanta musica prodotta con gli osanna dei numeri.
Ma viola hai ragione nel notare la non perfetta aderenza con la conduzione dI bollani.In questa puntata sopratutto si notava tantissimo la sbirciata al gobbo il che certo non pregiudicava il programma per come è stato portato a casa, ma di certo tradiva una certa "forzatura".

Dal mio punto di vista questa puntata ha regalato più musica che parlato stavolta e le declinazioni musicali erano diversissime tra loro..
c'era tutta la musica rappresentata ieri.
E di alto livello.
Quanto il silenzio di cage. :neve:
avatar
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da lepidezza il Lun 03 Ott 2011, 12:13

e il voltapagina affidato alla Guzzanti era una sorta di metafora, o almento è quello che ci ho letto io, rispetto ad altra musica rappresentata in tv e altra tv legata alla musica.
Poi certo può essere stato un azzardo comunque, ma plaudo alle intenzioni.
Sarebbe anche ora di modificare i linguaggi di questo medium, stiamo fermi decenni.
avatar
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da lepidezza il Lun 03 Ott 2011, 12:28

tra gli ospiti Vinicio Capossela, in versione "acustica" e minimalista, senza tutta la banda di suoni e strumentisti magici che compone le sue storie.
Esegue due brani, il primo è la traduzione di un pezzo del primo Dylan quello folk.La versione di Vinicio diventa"La nave sta arrivando" ed è contenuta in un cd che uscì SOLO in allegato con un magazine musicale.
Il brano non è una scelta casuale, sia per quel cd, uscita a maggio 2011,sia per la trasmissione di Bollani.
Ne parlai nel topo di Capossela
http://xfactor.the-talk.net/t1448p135-musica-vinicio-capossela

Spoiler:
When the ship comes in (Quando la nave attraccherà) è una canzone molto poco conosciuta dal pubblico italiano, nonostante sia una delle più significative e belle creazioni dell’autore nel suo primo periodo, quello del folk e della contestazione, quando era visto alla stregua di un messia.

Fu pubblicata nel 1964 nell’album The Times They Are A-Changin’, nel quale risalta per il ritmo vivace in mezzo ad altre composizioni più cupe e monotone.

La parte musicale è molto semplice, basata su un giro circolare di chitarra acustica su cui si inserisce la voce, e intermezzi di armonica; il testo ricco di rime interne e allitterazioni accentua la musicalità del tutto. Il canto è profetico, nasale e appassionato: fin dal primo verso (The time will come up/when the wind will stop, Il tempo giungerà / quando il vento si fermerà) assume il tono solenne di chi annuncia la fine (o l’inizio) del mondo.

Il tema non è nuovo, ma svolto con vena esemplare: una metaforica nave viaggia in mezzo a mille insidie, diretta verso un fantasmagorico porto al quale attraccherà nell’ora in cui i “nemici” saranno sconfitti.In una semplice canzone di due minuti e mezzo Dylan riesce a condensare il secolare tema romantico dell’uomo in lotta con un nemico enormemente più forte e la stessa lotta per i diritti civili in America, che in quegli anni viveva una fase cruciale – è facile riconoscere nei “nemici” che dicono “Faremo fronte alle vostre domande” leader politici o personaggi di rilievo desiderosi di difendersi presso l’opinione pubblica – entrambe inserite in un ottica biblica di ineluttabilità e di certezza di vittoria, riscontrabile sia nelle citazioni dirette delle armate del faraone e di Davide e Golia sia e soprattutto nel tono solenne della voce; Dylan non invoca né spera, semplicemente racconta ciò che accadrà quando la nave attraccherà, senza lasciar trasparire dubbi sul dovuto e voluto trionfo.

When the ship comes in
che capossela decide di tradurre in italiano rallentandola un filo rispetto a Dylan, è il brano, forse meno conosciuto del primo Dylan folk, in Italia, ma è quella che il menestrello di Duluth cantò in occasione de la Marcia su Washington" il 28 agosto 1963 con Joan Baez. Si tratta probabilmente della prima esecuzione pubblica della canzone.



Questo il link del video di quella esibizione, il solo rintracciato in rete, nulla sul tubo.
http://v.youku.com/v_show/id_XMTc0MTU5Mjk2.html

Joan Baez cantò anche l’inno del Movimento "We shall overcome" e milioni di telespettatori assistettero al corteo, che era lungo chilometri.
Martin luther king, lo sappiamo tutti, fece il memorabile discorso:
I have a dream"



Non è un caso che Capossela abbia scelto questo brano, quindi.
Soffia davvero il vento giusto per questa nave del riscatto? O è di buon auspicio?
Vinicio has a dream too! :neve:

avatar
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da violablu il Lun 03 Ott 2011, 13:05

lepidezza ha scritto:In realtà evidente che conosci poco il Bollani intrattenitore nei concerti e in tv come in radio, di certo quei minuti che hai visto( tipo da dove se hai beccato capossela era solo l'inizio)non possono restituirti quel che ha saputo fare in queste tre puntate.
Credimi è tutt'altro che accademica la sua conduzione, ma è probabile che la noia della sua conduzione siano strettamente legate al gusto e alla curiosità nei confronti del genere.C'è molta classica e parecchio jazz.Molta musica strumentale insomma.
C'è la volontà di condensare in pochi minuti, riferimenti tecnici e storico musicali e questo ovviamente ha i suoi effetti negativi, devi porgerli facendo un bignamino( in mano agli autori) e devi ridurlo al minimo che la gente s'annoia, vuole azione...
Così i 4 minuti e 33 del concerto di cage sono la risposta a tanta tv contemporanea e tanta musica prodotta con gli osanna dei numeri.
Ma viola hai ragione nel notare la non perfetta aderenza con la conduzione dI bollani.In questa puntata sopratutto si notava tantissimo la sbirciata al gobbo il che certo non pregiudicava il programma per come è stato portato a casa, ma di certo tradiva una certa "forzatura".

Dal mio punto di vista questa puntata ha regalato più musica che parlato stavolta e le declinazioni musicali erano diversissime tra loro..
c'era tutta la musica rappresentata ieri.
E di alto livello.
Quanto il silenzio di cage. :neve:
Purtroppo Lepi non sono riuscita a godermi la parte musicale, perchè la noia mi ha vinto, è chiaro che non discuto le sue qualità di musicista, tutt'altro!! In effetti ho visto solo il siparietto con la Guzzanti! Non è questione di gusti musicali perchè non c'è genere musicale che non mi interessi, mi riferivo esclusivamente alla conduzione, si, è vero che come intrattenitore non lo conosco e da pianista non l'ho mai visto dal vivo e me ne dispiaccio. Non ho gradito, ti cito : " la volontà di condensare in pochi minuti, riferimenti tecnici e storico musicali e questo ovviamente ha i suoi effetti negativi, devi porgerli facendo un bignamino" come intrattenitore l'ho trovato forzato, poco sciolto e sicuramente non ha doti da affabulatore, che invece non difettano a Baricco, tanto per fare un esempio. Il discorso è che, secondo me, non tutti possono fare tutto. Baricco sa raccontare, Bollani suonare. La scenetta della voltapagina l'ho vista, non discuto i contenuti, nè di questa, nè della trasmissione ma secondo me i due mancano di sinergia, la trasmissione manca di calore ed emozione, il risultato mi sembra artificioso. Lui non trasmette passione, probabilmente in questo Bollani è molto poco jazz...chissà

violablu
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 1827
Data d'iscrizione : 07.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da nonhol'età il Lun 03 Ott 2011, 13:15

lepidezza ha scritto:lo trovi da stamattina su rai replay.. occhiolino
http://www.rai.tv/dl/replaytv/replaytv.html#ch=3&day=2011-10-02&v=86101&vd=2011-10-02&vc=3
avviso ai naviganti crociera surreale... :neve:

grazie Lepi Grazie
avatar
nonhol'età
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 5120
Data d'iscrizione : 14.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da lepidezza il Lun 03 Ott 2011, 13:24

viola ne hai visto una manciata di minuti e credimi Bollani è un intrattenitore...se ti andrà in futuro vediti qualche passaggio della altre puntate, il dottor jembè, andato in onda in radio( dove si parla e si deve saperlo fare anche se lo fanno cani e porci, mi dirai)e in tv.
E ogni esibizione live che sia jazz o non puramente quello la comunicativa c'è tutta e il pubblico lo inserisce tra le sue qualità.
vediti gli interventi delle latre pagine che raccontano esattamente questo dei trascorsi di Bollani, in tv in radio e in giro per concerti e spettacoli musicali.
ma hai invece ragione sulla non perfetta alchimia tra lui e la Guzzanti, che ha un ruolo sacrificato e da macchietta, funzionale all'impianto del programma,ma anche questo lo abbiamo analizzato e criticato in questo thread Quando ti va e senza impegno confermerai o meno le nostre impressioni.
Io stesso ho elencato i talloni d'achille della scrittura del programma, ma senza disconoscerne i grandi meriti e la qualità della proposta tv + musica.
avatar
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da Cantastorie il Lun 03 Ott 2011, 13:29

Cage? Quello fora de testa che diceva che il silenzio è suono?
Madddai Bollani, la moseca del silenzio e pppergiunta in tivvvvvu....
già m'emmagino il funzionario rai cosa avrà pensato e non vedo l'ora di godermelo 'o silenzio stasera quanno me vedrò puntata-registrada...
la canzona che citi di Capossela l'ho sentuta sur tubbolo quand'è uscito sirene,marinai,balene etcc...ma solo l'ammericheno fece Vinicius? Nenti nenti robbe nostrane????? Ahhhhhhhhhhhhhhh sdisonorato ngrato banned
avatar
Cantastorie
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 16424
Data d'iscrizione : 30.09.09
Località : Catania

http://tuttiallopera.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da violablu il Lun 03 Ott 2011, 13:40

non mi fraintendere, io mi auguro che di Bollani e di queste trasmissioni ce ne possano essere fino a morirne soffocati, qui si critica sempre stando oltre, ma molto oltre, il livello che ci viene propinato correntemente. Con piacere mi documenterò e ne riparlieremo ciao occhiolino

violablu
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 1827
Data d'iscrizione : 07.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da lepidezza il Lun 03 Ott 2011, 14:06

Cantastorie ha scritto:Cage? Quello fora de testa che diceva che il silenzio è suono?
Madddai Bollani, la moseca del silenzio e pppergiunta in tivvvvvu....
già m'emmagino il funzionario rai cosa avrà pensato e non vedo l'ora di godermelo 'o silenzio stasera quanno me vedrò puntata-registrada...
la canzona che citi di Capossela l'ho sentuta sur tubbolo quand'è uscito sirene,marinai,balene etcc...ma solo l'ammericheno fece Vinicius? Nenti nenti robbe nostrane????? Ahhhhhhhhhhhhhhh sdisonorato ngrato banned
A differenza di tutti gli altri ospiti muti delle tre puntate,a Vinicio si permette di aprire la trasmissione suonando a sorpresa al piano, l'intermezzo de la Cavalleria rusticana per poi introdurre il suo contributo musicale in trasmissione:

Capossela:Abbiamo estorto il posto al maestro per parlare di musica delle radici, musica che viene dalla sofferenza e va verso la speranza. Musica di prigionia che ambisce alla liberazione. Quindi abbiamo preparato un repertorio di due grandi autori che iniziano per D e sono Bob Dylan e Enzo Del Re.
di Del re dice:
Questa è una canzone del grande compagno Enzo del Re, una grande voce, non penso che in Italia ci siano stati altri autori che hanno scritto canzoni come lui, forse vudi gatri(?mambuuuuu) canzoni sullo sfruttamento sul lavoro , la giustizia, sopratutto il suo primo disco che è interamente in dialetto. Il dialetto della sua terra, il Molese, e ne facciamo una che si chiama Il canto del navigante.


Quanto al senso del contributo del brano di Dylan ti ho spiegato nel post precedente.

Comunque Capossela ha sempre preferito riproporre brani e autori della produzione italiana ( al limite messicano-brasiliana) piuttosto che anglosassone. Da tenco a matteo salvatore da celentano a del re fino a ciampi e de andrè e una lunga lista di esponenti minori della musica popolare italiana( sardegna, sicilia, calabria etc)
Giusto l'ultimo album comprende ballate irlandesi e atmosfere nordeuropeee..


Aspettavo il contributo sul tubo della puntata ma intanto ti segnalo questa esecuzione live di quest'estate.




Ultima modifica di lepidezza il Lun 03 Ott 2011, 14:17, modificato 1 volta
avatar
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da lepidezza il Lun 03 Ott 2011, 14:12

figurati Viola, hai tutto il diritto di aver trovato mal gestito quel poco che hai visto e magari anche il resto finirà per confermartelo, ma intanto, senza impegno, quando davvero ti capiterà di aver eesaurito le alternative una sera, butta un occhietto al topo e alle segnalazioni e dì la tua. sì sì!
avatar
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da lepidezza il Lun 03 Ott 2011, 14:23

Sostiene Bollani: la cultura col sorriso in tv
3 ottobre 2011


Giunto alla terza puntata, Sostiene Bollani si conferma uno dei migliori programmi musicali della televisione italiana dai tempi di D.O.C. di Renzo Arbore, che aveva, comunque, intenti diversi. Non ho mai capito la vulgata televisiva secondo cui la musica catodica non funzionerebbe, se non come riempitivo e che i cantanti farebbero scendere lo share. Probabilmente dipende dalla musica, dai cantanti e da come vengono proposti. Nel piccolo e accogliente salotto musicale di Stefano Bollani, cantanti e musicisti sono messi a proprio agio e fanno quello che sanno fare con naturalezza e passione e, forse, per ciò bucano lo schermo e arrivano nelle case. Nella prima puntata non vedevamo una Irene Grandi così partecipe da tempo e il clarinettista Gabriele Mirabassi ha saputo essere persino commovente; nella seconda, la marching band dei Funk Off ha portato una ventata di simpatico caos al limite del free, mentre Musica Nuda e Peppe Servillo hanno regalato emozioni profonde e inquietanti; ieri notte, nella terza, il padrone di casa, con le consuete scarpe bicolore, elegante più del solito (la cravatta della seconda puntata è sparita, in compenso la camicia è finalmente entrata nei pantaloni) ha “sostenuto” una breve e intensa lezione sulle avanguardie d’inizio secolo – un periodo molto amato dal pianista – da Stravinsky a Cocteau, da Clair a Duchamp, da Breton a Man Ray, dai surrealisti agli espressionisti, passando per Satie, per arrivare con un salto mortale sino a John Cage. È stato il grande musicista americano con la sua composizione silenziosa 4’33’’, a offrire il destro per uno dei momenti di televisione più divertenti e stralunati degli ultimi anni, grazie alla bravura di Caterina Guzzanti, che, nello sketch della voltapagine, è stata a dir poco superlativa, rinverdendo le atmosfere dei grandi show del sabato sera in bianco e nero, da Senza Rete a Canzonissima e, oserei dire, persino Studio Uno con Mina, quando tra gli ospiti spesso figurava un certo Jacques Tati. Bollani, dal canto suo, dimostra di possedere una cultura musicale totale, che va al di là degli studi accademici e della frequentazione del jazz o del pop-rock, ma arriva sino alle storie “piccole”, quelle della canzone italiana degli ultimi cento anni, che non è prevista nei programmi del Conservatorio e non è territorio d’incursione per jazzisti curiosi, non con consuetudine almeno, e la diffonde con la leggerezza e la chiarezza di chi ha assimilato la materia, l’ha sulla punta delle dita e la vuole davvero divulgare. Un piccolo “dietro le quinte”: secondo quel che si diceva ieri in studio, Bollani avrebbe disertato buona parte delle prove a causa dei suoi impegni concertistici – se ne lamentava tra il serio e il faceto Caterina Guzzanti pochi minuti prima della diretta – ma se i risultati sono quelli che abbiamo visto, significa che lo spirito dell’improvvisazione ha infestato tutto il programma, ospiti e tecnici compresi e, come sempre succede, inspiegabilmente tutti hanno concluso nello stesso momento. Come nel jazz.
Giulio Cancelliere

ridimensionerei un filo i superlativi per la Guzzanti che pure si misurava da sola in un vero azzardo tv...
bolla che pigia le prove...acc...che professionista! nun se fa! puà! sfido poi che devi leggere il gobbo e ti si vede... ditino


Ultima modifica di lepidezza il Lun 03 Ott 2011, 14:28, modificato 1 volta
avatar
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da Cantastorie il Lun 03 Ott 2011, 14:24

e appunto perchè so che Vinicius ha altri riferimenti rispetto all'anglosaassone che pensavo portasse in trasmissao altro..ma devo vedere la puntata prima di scriverne correttamente...indi abbiate pacenzia.....rimando commentos cucu
avatar
Cantastorie
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 16424
Data d'iscrizione : 30.09.09
Località : Catania

http://tuttiallopera.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da mambu il Lun 03 Ott 2011, 16:17

anch'io rimando commento solo domandina a lepi. che volevi sape' di vudi gatri? come si scrive? :neve:
W-O-O-D-Y G-U-T-H-R-I-E

scusa... prometto che scriverò quarcheccosa, visto che lo conosciucchio e ho anche fonti librarie da sfruttare (Fiori, Portelli e De Simone soprattutto) controllando

avatar
mambu
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 11962
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Brabante del Friuli

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da lepidezza il Lun 03 Ott 2011, 17:27

my land is your land mambu... help yourself... occhiolino
Grazie

sei un archivio vivente!


intanto riprendendo la splendida versione che Monica Demuru e Bollani hanno fatto di Amore baciami, ne aprofitto per approfondire il brano e aggiungendo quello che spesso ho sentito dire a Castoldo di molti autori Italiani:

Carlo Alberto Rossi, se fosse nato negli Stati Uniti anziché a Rimini, avrebbe avuto il successo di Cole Porter. Ha sprovincializzato la nostra 'canzonetta', conferendole una dignità musicale che ha rari riscontri nel mondo".(Sergio Zavoli)


1947, C.A.Rossi - G.Testoni, Ed. Melodi


"Inizialmente, non credevo alle canzonette", ammette Carlo Alberto Rossi, autore di questo grande 'standard' degli anni '40. "Anche quando scrivevo qualche brano, non me ne sentivo fino in fondo l'autore. A Milano mi chiamavano 'lo studente', perché ero iscritto a Medicina. Poi, in Galleria del Corso conobbi Ladislao Sugar, editore che ricordo come una grande persona, leale. A lui affidai le mie prime canzoni, una ventina; poi divenni editore io stesso. Il panorama canoro del tempo offriva brani quali 'Campanaro della Val Padana'…. Io cercai una strada alternativa, scrivendo canzoni che si rifacessero a commedie americane. E tra queste c'era 'Amore baciami'... Era un valzer lento, nato un po' per caso. Lo avevo portato a Mascheroni, il quale lo ascoltò e disse: 'Non mi far perdere tempo e soldi in valzer lenti, che non li vuole nessuno. Adesso vanno gli slow, e tu li scrivi bene'. Al che risposi: 'Se i valzer lenti non vanno, è perché non c'è quello giusto'".
Evidentemente, 'Amore baciami' era "giusta": nei primi sei mesi del 1947, fruttò a Rossi 1 milione e 400 mila lire in diritti d'autore. "Sarebbero 600 milioni di lire del 2001... Tuttora 'Amore baciami' mi rende quasi 100 milioni all'anno", racconta. "Certo, il rovescio della medaglia non mancò: quel successo mi portò ad abbandonare gli studi di Medicina".
Fatta la musica, Gian Carlo Testoni ne scrisse il testo. "Per quanto mi riguarda", afferma Rossi, "la musica precede sempre le parole. Diversamente, ogni nota ne sarebbe condizionata. Quasi tutte le mie canzoni sono nate al pianoforte, e poi altri hanno trovato le parole adatte".
Completato il brano, bisognava individuare chi potesse suonarlo e cantarlo. "Subito pensai a Pippo Barzizza, uno dei migliori musicisti che allora lavoravano alla Rai. Ebbe una grande idea: usare cinque sassofoni, invece di tre, per creare un 'impasto'. Ed ebbe l'altra grande idea di farla cantare a Lidia Martorana. Quella registrazione circola ancora oggi". La Martorana, che presentò il brano al Carnevale del Mare di Rimini con l'orchestra di Barzizza, si rivelò l'ideale, con la sua voce sensuale, per un testo e un ritmo così languido - con la sua versione si sono poi confrontate altre 'primedonne' come Mina, Jula De Palma e Ornella Vanoni. Il brano conobbe un buon successo anche oltreoceano, dove venne inclusa nella colonna sonora del film 'The main attraction', affidata a Pat Boone, che lasciò il refrain in lingua originale. "Si dovette arrendere all'evidenza, che è questa: quando una canzone in lingua inglese si rivela un successo, hai due miliardi di persone che ti ascoltano e ti cantano senza problema. Se invece nasce in italiano, e vuoi cambiarne il testo in inglese per raggiungere pubblico in ogni angolo del mondo, la cosa diventa complicata: quasi sempre, una bella canzone italiana perde di fascino se non ti inventi un'adeguata forma in inglese. E Pat capì di dover cantare nella nostra lingua".




avatar
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da Cantastorie il Lun 03 Ott 2011, 19:57

Menu’ 3° puntata
Commento impressionista, scritto mentre ascolto/vedo....


Capossela – Dylan “navigante/e la certezz delle professie bibbliche”…..la Quiete PRIMA della Tempest..diceva Giacomì…non mi convincono le profezie e i profeti che ricevono la “telefonata in anticipo”…compresi i nipotini de Marx con le contraddizioni del capitalismo che conducono alla Rivoluzione. Seguro, garantido, univoco. Evvabbè, lassamo perdere và.

note e volta pagina – Gli spartiti et la chiesa …i neumi e pre-note…, la partitura precisa o appena suggerita.. La scrittura e il rito religioso– 600 dc e monaco benedettino….l’amanuense chettelodicoafffà G. D’ Arezzo…
primo spartito stampato a Venessia…..evviva l’ITAGLIA, l’Italianità nel linguaggio musicale (adagio, forte piano, andante, largo etc etc etc …come i termini de danza so de la franza tsssssssse ……li mediterranei nel monto…pffffffui…)

La Voltapagina:
per me è la “parodia” di coloro che in tv, biascicano di cose che “NON sanno”, alias non sanno manco quando occorre voltare la pagina de musica…. Non vi viene in mente nessuno? Strano, ma da quant’è che non usate il telecomando on?
“e’ pieno di ottave, si sposti un po’ piu’ in là” e il pianista – chi fa – è secondario rispetto al “Voltapagina-Pseudo Professionista”.
Ok bast, ho finito.
…………………………………………


Canzone Anni 40 M. Demuru – Amore baciami (Testa)….lo SLOW anni 40 … ( es. Ma l’amore no…Abbass la tua radio per favor …. Etc etc etc etc).

Alias, la canzone “slow” che in Italy arriva di sottecchi coi dischi jazz importati de nascosto e con gli americani dopoguerra, non ha bisogno di effetti speciali e amplificazioni, basta n contrabass, una voce ntonata, na batteria segna-ritmo e note sfuse su un pianoforte. E appartiene a “tutti i tempi”, ccccioè tra 95 anni fanciulla nnamorada penserà ciò che fanciulla sta cantando.
Il resto? Il resto è “coreografia”

Canto del navigante/ Enzo Del Re
Molese…sarebbe di Mola (Bari), quindi confermasi il legame tra puglia-canzoneria-verista-realista.
Si potrebb aprì legame tra la modalità minore dei canti popular e il blues stati sud – Usa e la bossanova brasile ira…ma non lo fasso, sennò famo matina. Il succo è che certi modi di sentire richiamano un'unica ritmicità, un’unica modalità, un unico andazzo che sta a metà strada tra rassegnazione e rabbia.riscatto.

Satie – Surrealisti e Cocteau e Wagner e l’avanguardia e il mix tra letteratura-pittura-musica nella Parigi anni 20….
I francesi contro l’egemonia cutturale tetesca…del resto post – prima guerra mondiale, quelli avevano perso malamente la guerra, era nelle cose che i vincitori prendessero vigore e volessero affermare la supremazia Cutturale transalpina…che ha anche base ssssssiovinista of course….i fransè so ccosì. E Paris crocevia di Avanguardia…surrealismo, dadaismo, reorganizzazion dell’art ….e blablablablabla…



Cage – Suono/Silenzio
Ahahahahah l’altra volta la spiegazione del silenzio-rispetto dell’ascoltatore…..e ora c’è il “silenzio dell’esecutore” col pubblico-rumore che fa la moseca da incorniciare.
VOGLIO sapè gli ascolti-sezione di silenzio di 4.33 …
Riappare la volta pagina che naturalmente non ha alcuna competenza di settore, e si agita tra i musicisti, girando, agitandosi “Ed ecco a voi” “ Ghe pensi mì” ….gira le pagine a caso…..a caso…. A caso…mica con cognizione e sapienza…
Non vi ricorda nessuno? Gente che casualmente fa finta di aver professionalità e competenza adatta e invece fa solo…”confusione mischia-carte”.
Grazie stavolta all’autori, chiunque dei sei sia stato. Grazie. Il silenzio è d’oro…per chi ha in testa i suoni giusti:D


Jazz – Petrella/Trombonista arrida glie con lo SLOW..
Slowbus …
…il trombone non è mica la vedette di solito, è un ottone di fila, che si agita tra le note gravi e batte il “tempo” nsieme al batterista. Può avere la melodia primo piano? Sì che può, ogni strumento può, Cribbbbio evviva la democrassia strumentistica.

Lelio Luttazzi – legata ad uno Scoglio….. emmmmeviene n mente Freddy il Busca-glione e i testi visionari de Chiosso…..ti tti tarattaraitttaaaaatirettirietterrateruoooooot

Basta.
non ci avete capito ggniente? Ottimo, segno di sanità mental, vostra....cià Roz Icone
avatar
Cantastorie
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 16424
Data d'iscrizione : 30.09.09
Località : Catania

http://tuttiallopera.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da sophia il Lun 03 Ott 2011, 20:31

lepidezza ha scritto:sophia quanti artisti dovrebbero fare la cover di cage.. eh?
mezza staraccademi per iniziare ...

la cover di cage è difficilissima da fare a mio modesto parere.
avatar
sophia
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 5342
Data d'iscrizione : 12.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da Cantastorie il Mar 04 Ott 2011, 13:05

http://www.bilink.it/bilink/mercato/ascoldom.html

On line ho trovato solo questo link-riepilogativo di dati auditel ...
e questi altri dati su un blog - che non so ovviamente quanto siano veritieri..

RAI 1 : Alle 23.34 il settimanale “Speciale Tg1 – L’inchiesta” (764.000 spettatori – 7,24%).
RAI2 : Alle 22.36 (e fino alle 01.03) il programma sportivo “La domenica sportiva” (1.983.000 spettatori – 14,52%).
RAI3 : Alle 23.57 la terza puntata del programma musicale “Sostiene Bollani” (539.000 spettatori – 7,35%).
CANALE 5 : Alle 00.06 il settimanale del Tg5 “Terra!” (535.000 spettatori – 7,55%)
ITALIA UNO : “Mistero” (1.832.000 spettatori – 9,11 Alle 00.25 (e fino alle 01.46) il programma sportivo “Controcampo – Linea notte” (549.000 spettatori – 11,28%).
LA 7 : Alle 00.10 il film di spionaggio “Il terzo uomo” (2,17%).

....

Qualcuno può darmi un link o un riferimento di sito online che mostra la comparazione tra le reti nazionali dell' andamento audience per fascia oraria (mi interessa naturalmente la fascia di messa in onda BOllani..ossia da 23.50 all'1 piu' o meno..)?
Tipo i grafici-linea che mostrano a Tv-Talk ...pppe capisse?

VOGLIO SSSAPE' l'andamento entro la 3a puntata e VOGLIO SAPERE la risposta-pubblico ai 4 min e passa di silenzio...
poi ..se trovo...vi dirò IPOTESI - TESI - SINTESI ...sennò mi teng ppe mme il tutto e bonanott..
avatar
Cantastorie
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 16424
Data d'iscrizione : 30.09.09
Località : Catania

http://tuttiallopera.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da lepidezza il Mar 04 Ott 2011, 13:08

già l'azzardo va misurato canta...
andy kaufaman faceva questo in tv e gli ci è voluto un po' per essere "capito" ...
la tua lettura della citazione di Cage è affascinante.
ma tu a chi stavi pensando al posto del voltapagina?
avatar
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da Cantastorie il Mar 04 Ott 2011, 13:30

anni fa - prima serata Rai1 - diretta da piazza barocca bellissima di Lecce , non mi viene in mente il nome piazza, ma ci sono stata ed è da urlo, se non sbaglio per un Premio.......conducono : Venier - Ricciarelli.

Diluvio --- blackout - schermonero per tot, infiniti minuti (foto fissa del telescopio Rai...quello usato per l'inizio-fine trasmissioni di inizi Rai..)

L'auditel il giorno dopo mostrò che nel corso di quel blackout in pochissimi hanno cambiato canale.
Il dubbio che serpeggio: le famiglie auditel hanno un secondo televisore in casa...ed è quello che guardano in realtà, lasciando la macchinetta-rilevazione su un televisore acceso sempre sullo stesso canale, indipendentemente dalla messa in onda?
La famiglia auditel, mentre la tv è accesa , non la guarda....dedicandosi a tutt'altre attività domestiche o extra-casalinghe?

Io voglio sapere l'effetto di quei 5 minuti Lepidè su chi guardava...eppoi voglio sapere l'impatto di musicato e parolato (ho la registrazione che essendo programmata-timer mi dà modo di sapere esattamente quand'è iniziata e finita la trasmissao secondo il fusoorario di grinuicccc , quindi so esattamente al secondo cosa andava in onda al momento XYY).

I voltapagina? Nutrita categoria, e non solo televisiva ovviamente.

Sono coloro che occupano il posto sbagliato facendo finta di averne le chiavi, vantando conoscenze che NON hanno...
un analfabeta sa quando voltare pagina ad un altro che legge?
Spostati piu' in là sulla tastiera che non posso voltar-pagina.....

Il fonico che non sa destreggiarsi tra le spie-audio...l'editore che attribuisce a Saba del razzista....l'insegnante che non se ne accorge e adotta il libro ....il press-agent del ministero che sogna i tunnel dei neutrini.....

e la lista sarebbe piu' lunga del numero di capelli di Branduardi....

vò a pranzè và
avatar
Cantastorie
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 16424
Data d'iscrizione : 30.09.09
Località : Catania

http://tuttiallopera.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da lepidezza il Mar 04 Ott 2011, 13:36

Bollani: John cage ispiratosi a Deschamps e ai pittori sopratutto,si è cominciato a chiedere: perchè i pittori e gli scrittori possono usare una varietà di strumenti e materiali e noi musicisti ci limitiamo a un materiale ridotto?Perchè non usiamo i rumori e i suoni? Perchè i rumori non possono entrare nella nostra musica, se io aprendo la finestra e abitando io nel West Village a new york, sento tutti questi rumori?
All'epoca c'era una ditta, che si chiamava Muzak, che vendeva la musica per gli ascensori, per i trasporti, quella che aimè viviamo ancora oggi.Siamo bombardati di musica ovunque.
Cage chiamò quella deitta nel '48 dicendo che intedeva scrivere pezzi per loro e propose di vendere loro un brano MUTO.Era una trovata che avrebbe risolto oggi il problema degli ascensori ...Invece gli ascensori , siccome non hanno dato retta a cage sono pieni di Musica.
Cage tentò anche l'esperimento supremo.Dicendo a tutti che IL SILENZIO NON ESISTE, compose "4,33".
Il brano di Cage, alla prima, nel 52, vicino woodstock tra l'altro, una città importante evidentemente per la musica, semplicemente si sedette al pianoforte, fece partire la sveglia e stette i silenzio a guardare la partitura per 4 minuti e 33 secondi, in silenzio.
La composizione erano i suoni che venivano prodotti dal pubblico.Cage aveva messo una cornice ai tutto quello che il pubblico fa.Con l'intento, secondo me di aprire la mente alla consapevolezza del fatto che tutti questi suoni, rumori che produciamo, anche inconsapevolmente, sono MUSICA.
Come i quadri di Magritte dove c'è un paesaggio fuori dalla finestra e c'è anche un cavalletto che ritrae lo stesso paesaggio.


Noi vorremmo questa sera, qui in Rai, è la terza puntata, ne avremmo altre 3 ma chissà che non finisca subito dopo questo esperimento( visto che a orecchio non è proprio la cosa più televisiva che abbia mai sentito),noi eseguiremo 4.33 di John Cage .
avatar
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da lepidezza il Mar 04 Ott 2011, 13:46

già me la ricordo quella polemica canta! Verissimo!

e Chapeau per il resto.Hai ragione ..
la battuta della guzzanti, si sposti a destra è pieno de ottave dellà.. occhiolino una vale l'altra no?
Lei non sa leggere le note?
infatti i danni che arreca sono visibili....
Grande canta, non l'avevo letta affatto così metaforica la messa inscena del concerto di Cage.
Quindi sophia direi che non è difficile al giorno d'oggi assistere a quel "concerto" con i voltapagina dai quali siamo sommersi.
avatar
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da Cantastorie il Mar 04 Ott 2011, 13:58

ovvio.....che cazz ne sa il voltapagina che OGNI NOTA CORRISPONDE AD UNO E UNO SOLO DEI TASTI (che sono giusto scritti su quello spartito-partitura) e che per il compositore non è affatto uguale che si suoni su un'ottava o sulla successiva perchè l'altezza suono NATURALMENTE modifica l'atmosfera-suono....
e se voleva n'altra ottava....l'avrebbe scritto in spartito...
ciumbia sonno

il voltapagina che svolazza tra gli strumenti in perfetto silenzio può essere usato come metafora del "tunnel-neutrini" e di Scilipoti (ma è uno a caso....basta cambiar nome e funziona o stess...)-onorevole.... .Autorizzo controllando
avatar
Cantastorie
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 16424
Data d'iscrizione : 30.09.09
Località : Catania

http://tuttiallopera.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da lepidezza il Mar 04 Ott 2011, 14:12

prossimo ospite Paolino Fresu

che scrive, per questa settimana, sul blog del sole 24 ore
http://faberblog.ilsole24ore.com/author/paolo-fresu/
Suonare di pancia o di testa?
di Paolo Fresu – martedì 4 ottobre 2011 - 09:08

In viaggio per Vicenza dove questa sera, nella Chiesa di Santa Maria dei Servi, ci sarà un inusuale concerto acustico intorno al tema del respiro. La Fondazione Zoé organizza tutto un festival intorno a questo tema e dunque si affronterà il tema del respiro nelle note e nel cinema, quello della libertà e dello yoga o ancora nella medicina o nello sport.
“La musica in un soffio” è il titolo dello spettacolo che terrò assieme a Mario Arcari e Andrea Bressan anche se ancora non abbiamo deciso cosa succederà.
È un titolo che mi piace e che a mio avviso rappresenta bene l’essenza della musica che è fisica come il respiro e vibrante come l’aria.
A pensarci bene il respiro è l’anima della vita. Ne scandisce un tempo che non è metronomico e ne alimenta l’afflato rendendo il suono dinamico e in movimento.
Respirare una frase musicale è come parlare con il giusto tempo.
Il respiro riempie dentro e ossigena la mente facendo sì che le idee possano scorrere liberamente inanellandosi l’una dietro l’altra.
Molti anni fa, più o meno all’inizio della mia carriera, un giornalista mi chiese se suonavo il jazz di pancia o di testa. Troppo giovane non capii la sua domanda.
Oggi so che suonare di pancia significa non solo respirare il suono ma farlo con gli altri. Solo dopo questo passa alla testa che lo canta con un filo di voce come la tromba sordinata di Miles Davis.
Elvin Jones suonava di pancia e così cantavano Billie Holiday, Ella Fitzgerald e Louis Armstrong.
Respiro è una linea retta che parte dal basso e che attraversa non solo il corpo ma l’universo. Senza tempo e senza regole. Perché l’essenza non ha ne codici ne steccati.
avatar
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da mambu il Mar 04 Ott 2011, 16:51

OT: Canta, a lecce piazza del Duomo... stupenda, ci son tornato quest'estate dopo 15 anni chissà
piazza chiusa con la finta facciata del Duomo su una navata e la residenza del vescovo e il seminario a far da quinte; sotto un imponente e bizzarro campanile telescopico ... i sali!

OT n°2 Capitolo Woody Guthrie: cazzualmente poco fa ho sentito alla radio di un disco appena uscito su iniziativa della figlia Norah e di Rob Wasserman (uno che ha suonato con tutti). Nuove canzoni scritte ed eseguite da artisti di adesso (pure hip-hop) su testi lasciati non musicati da WG.

http://www.pastemagazine.com/articles/2011/08/lou-reed-wilco-others-to-pay-tribute-to-woody-guth.html

hanno fatto sèntere quella di Tom Morello - ex Rage. Molto bella; quasi una ballatona metal, cambiando un po' l'arrangiamento; ma con i piedi ben piantati nel folk.

Purtroppo ho trovato solo un "sample"

Ease My Revolutionary Mind

Il testo sembra un po' la controparte maschile e intimista di una delle più famose canzoni di WG, Union Maid (la ragazza del sindacato), e sembra ritornare al "romanticismo proletario" di un'altra canzone famosissima, la Rebel Girl di Joe Hill, che era degli anni '10 (se siete curiosi cercatevele che sono di fretta).

Cercandola ho trovato che Morello aveva cantato mesi fa per i lavoratori in agitazione del Wisconsin (ricordate il casino dei tagli agli uffici pubblici?) un altro pezzo di WG, il più famoso forse: This Land is Your Land



canzone spesso guardata con sospetto, perché depurata dell strofe più politiche è spesso cantata con orgoglio anche dai patriottardi più beceri.
E comunque un certo grado di contraddizone c'era pure nel patrittismo roosveltiano e antifascista di WG. Breve introduzione consigliata QUI

Sono abbastanza bollanicamente OT, Lepi?
avatar
mambu
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 11962
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Brabante del Friuli

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da lepidezza il Mar 04 Ott 2011, 17:00

sei il mio archivio di fiducia mambu!
Hip Hop anche no.. se mi sente fear mi spezza le ossa...
shhhh
morello+ woody invece ci sta e mi fa pure piacere.
Dopo il tu spelling ho capito il senso del parallelo che Capossela faceva tra Woody Guthrie e Del Re.
Scopro appunto che molti mostri sacri della musica USA sono partiti da lui, da Dylan a Baez fino a Springsteen e U2 addirittura.
Persino il graffittaro Obey the giant ha omaggiato Guthrie con una sua creazione che ancora oggi è efficace per la semplicità e forza del messaggio:
l'originale

l'omaggio di Obey


avatar
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: SOSTIENE BOLLANI- trasmissione tv, divulgativo musicale cazzara

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 13 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 11, 12, 13  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum