La TV da guardare

Pagina 4 di 33 Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 18 ... 33  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da maimeri il Gio 24 Giu 2010, 09:53

ma si vede su scai??


da tempo,tra l'altro, hanno spostato e tolto alcuni canali della bbc....
avatar
maimeri
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 8978
Data d'iscrizione : 27.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da Violatrix il Gio 24 Giu 2010, 10:13

maimeri ha scritto:ma si vede su scai??


da tempo,tra l'altro, hanno spostato e tolto alcuni canali della bbc....

Hanno tolto la BBC su SKY (quella sul 138), ma questa l'hanno fatta su FX (non mi ricordo che numerazione di canale è)... almeno la prima stagione.

Credo diano le repliche... poi cerco il sito di FX Italia.

_________________________________
Se vuoi perdere la fede diventa amico di un prete.
(G. I. Gurdjieff)
avatar
Violatrix
Fondatrice
Fondatrice

Messaggi : 12533
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Große Kuchen

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da francesca90 il Gio 24 Giu 2010, 10:54

Bea ha scritto:Consigliatissimo:
http://www.bbc.co.uk/comedy/extras/

Lo stanno dando su FX... figurati se lo fanno sulla TV nazionale. Humour inglese superbo... Lo adoro... lo adoro sul serio!

In pratica parlano di questi attori falliti che recitano come comparse negli show... loro sono i protagonisti della storia. Sono fuori di testa completamente. E le star che caratterizzano ogni puntata (Kate Winslet, De Niro, Samuel Jackson, Patrick Stewart), fanno, di fatto, comparsate. Cioè, interpretano loro stessi ma hanno un ruolo grottesco e marginale. Stupenda serie, davvero.


e allora non perderti questo...
http://www.youtube.com/watch?v=jv6mEv_rDdE
avatar
francesca90
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 1994
Data d'iscrizione : 06.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da Violatrix il Gio 24 Giu 2010, 13:14

FRANCESCA GRAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAZIE!!!!!

Muoio!

Oddio, ma povero Gervais!



E' lui che si scrive le cose...

_________________________________
Se vuoi perdere la fede diventa amico di un prete.
(G. I. Gurdjieff)
avatar
Violatrix
Fondatrice
Fondatrice

Messaggi : 12533
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Große Kuchen

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da francesca90 il Gio 24 Giu 2010, 14:29

prego...
avatar
francesca90
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 1994
Data d'iscrizione : 06.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da maimeri il Gio 24 Giu 2010, 15:58

che canzone è quella che canta nel video? io teng 'e fravecatori che scavano la strada non ho capito bene che dicono nel video, in pratica lui prende in giro a questo perchè?
avatar
maimeri
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 8978
Data d'iscrizione : 27.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da francesca90 il Gio 24 Giu 2010, 16:23

qualcosa del tipo l'ometto ciccione patetico, il clown di cui nessuno ride, tutti vorrebbero che fosse morto,è banale, non ha stile,non ha grazia, è un grasso spreco di spazio ...l'ometto grasso con la faccia dal naso 'rincarcato'' (non so come si possa tradurre pug-nosed face in italiano...)
avatar
francesca90
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 1994
Data d'iscrizione : 06.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da Violatrix il Gio 24 Giu 2010, 18:15

francesca90 ha scritto: (non so come si possa tradurre pug-nosed face in italiano...)

Non è traducibile letteralmente. Ma, per esempio, il Carlino (la razza di cani) in inglese si chiama pug... proprio per via del naso che hanno.

_________________________________
Se vuoi perdere la fede diventa amico di un prete.
(G. I. Gurdjieff)
avatar
Violatrix
Fondatrice
Fondatrice

Messaggi : 12533
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Große Kuchen

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da francesca90 il Gio 24 Giu 2010, 18:24

si. Infatti non so per la traduzione...cioè,a Roma si dice col naso ''rincarcato''..in italiano non so....tipo appiattito. Ecco. Faccia piatta...una cosa del genere
avatar
francesca90
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 1994
Data d'iscrizione : 06.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da maimeri il Gio 24 Giu 2010, 18:25

francesca90 ha scritto:qualcosa del tipo l'ometto ciccione patetico, il clown di cui nessuno ride, tutti vorrebbero che fosse morto,è banale, non ha stile,non ha grazia, è un grasso spreco di spazio ...l'ometto grasso con la faccia dal naso 'rincarcato'' (non so come si possa tradurre pug-nosed face in italiano...)

grazie per la traduzione letterale, molte cose mi sono sfuggite.

però fondamentalmte non ho capito perchè lui ce l'abbia tanto con il tipo. aiutino?

la canzone è dal suo repertorio o è scritta apposta per lo sketch?
avatar
maimeri
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 8978
Data d'iscrizione : 27.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da Violatrix il Gio 24 Giu 2010, 18:49

No, non è una canzone del repertorio di Bowie.

La musica l'ha scritta Bowie, il testo Gervais, che è l'attore con il "naso rincagnato" e "cicciottello", il protagonista, autore e produttore della serie.

Parte da chubby e finisce con fatso...

Lui si presenta a Bowie come un suo "collega intrattenitore", suo fan da 25 anni, dice come è difficile restare fedeli a sé stessi nel mondo dello spettacolo... e Bowie gli dice che è assolutamente vero, e attacca con la canzone... e lui ci resta sempre più di merda.

_________________________________
Se vuoi perdere la fede diventa amico di un prete.
(G. I. Gurdjieff)
avatar
Violatrix
Fondatrice
Fondatrice

Messaggi : 12533
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Große Kuchen

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da maimeri il Gio 24 Giu 2010, 18:59

perchè ridi del fatto che chiedo se è una canzone di repertorio? io non sono un'esperta di bowie
avatar
maimeri
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 8978
Data d'iscrizione : 27.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da Violatrix il Gio 24 Giu 2010, 19:06

maimeri ha scritto:perchè ridi del fatto che chiedo se è una canzone di repertorio? io non sono un'esperta di bowie

No, scusa... è che vedevo me stessa nella stessa situazione di Gervais... se mai capitasse... Il mio incubo.

_________________________________
Se vuoi perdere la fede diventa amico di un prete.
(G. I. Gurdjieff)
avatar
Violatrix
Fondatrice
Fondatrice

Messaggi : 12533
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Große Kuchen

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da maimeri il Gio 24 Giu 2010, 20:18

Bea ha scritto:
maimeri ha scritto:perchè ridi del fatto che chiedo se è una canzone di repertorio? io non sono un'esperta di bowie

No, scusa... è che vedevo me stessa nella stessa situazione di Gervais... se mai capitasse... Il mio incubo.

aaaaaaaahn capito
avatar
maimeri
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 8978
Data d'iscrizione : 27.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da Cantastorie il Dom 27 Giu 2010, 11:59

Rai e La7 ....su caso Uscita 30 anni dopo
Sono passati 30 anni ma il muro di gomma (titolo di un celebre film di Marco Risi) intorno alla strage di Ustica non è ancora crollato: sebbene vi siano sempre più testimonianza di un’intensa attività militare nei cieli italiani nel giugno del 1980 non c’è ancora un ‘responsabile’ per la morte di 81 persone, di cui 13 bambini. Per ricordare l’anniversario domani sera scendono in campo RaiDue e La7: nello specifico RaiDue propone alle 23.50 una puntata de La Storia Siamo Noi, dall’eloquente titolo Ustica: La verità negata.

La7, invece parte in prima serata, con il documentario Ustica - Tragedia nei cieli, prodotto da Bilderfest factual entertainment per Fox Channels Italy, per la regia di Hans von Kalckreuth che è stato trasmesso ieri in anteprima da History Channel. Subito dopo, alle 22.30 Speciale In Onda, la nuova trasmissione di approfondimento condotto da Luca Telese e Luisella Costamagna, che poi inizerà le sue trasmissioni regolari lunedì alle 20.30.

Per non dimenticare e soprattutto per scoprire la verità. In basso uno dei ‘contributi’ più utili e scioccanti raccolto nel 1987 in diretta tv da Corrado Augias, all’epoca conduttore di Telefono Giallo.


...
Dallo spettacolo di Marco Paolini su "Ustica"


..Su youtube, si trova interamente sia lo spettacolo di Paolini che la puntata di BluNotte su Ustica.
Da ricordare anche il film "Muro di Gomma" di Marco Risi, liberamente ispirato al libro di Andrea Purgatori.
avatar
Cantastorie
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 16424
Data d'iscrizione : 30.09.09
Località : Catania

http://tuttiallopera.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da Cantastorie il Dom 27 Giu 2010, 12:23


Fatto una raccoltina-minivideo volante su Ustica tv-cinema-teatro..

avatar
Cantastorie
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 16424
Data d'iscrizione : 30.09.09
Località : Catania

http://tuttiallopera.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da Mede@ il Mar 29 Giu 2010, 20:11

STRACULT, LA STORIA DEL CINEMA ITALIANO TORNA SU RAI 2 DA QUESTA SERA

Stracult, il programma dedicato al cinema italiano, compie dieci anni. E per festeggiare riparte su Rai 2 da questa sera alle 23.35. La trasmissione di Marco Giusti, Luca Rea e Carlo Bertotti, ricorda e rivisita la storia del cinema italiano con commenti ed interviste ai protagonisti per addentrarsi dietro le quinte dei loro film.

A partire da oggi, Stracult metterà a confronto una serie di grandi e piccoli film tra cui “Profondo rosso” di Dario Argento, “Compagni di scuola” di Carlo Verdone, “Marrakesh Express” di Gabriele Salvatores, ma anche “Paulo Roberto Cotechiño” di Nando Cicero, “Rocco e le storie tese” con Rocco Siffredi e la banda di Elio, “Casotto” di Sergio Citti, e le carriere di attori come Paolo Villaggio, Lino Banfi, Teo Teocoli, Francesco Nuti, Gigi e Andrea. Il rapper G-Max, alias Flaminio Maphia, prenderà il posto di Giampaolo Morelli ed Elena Di Cioccio e farà da collante tra tutti i momenti del programma, commentando con brevi sketch i servizi del programma, all’interno di una sala cinematografica. E lo farà assieme a tante guest-star, come i cantanti Francesco Bianconi, Giuliano Palma, Simone Cristicchi, Paola Turci, Raiz o gli attori Marco Giallini, Rocco Papaleo, Primo Reggiani, Jane Alexander, Nicola Nocella e i comici Andrea Perroni, Paolino Ruffini e Lillo.

Non solo. In ogni puntata ci saranno interviste a personalità italiane e straniere sui loro film preferiti, sketch, repertori e rarità. Un vero e proprio parterre d’eccezione che arricchirà il cosiddetto “Dizionario dei film italiani” della tv. Questa sera vedremo alcune pellicole come “Profondo Rosso” di Dario Argento, insieme ad interviste a Daria Nicolodi, Eros Pagni, Gabriele Lavia e ai musicisti Giorgio Gaslini e Claudio Simonetti dei Goblin. Rocco Siffredi e Rocco Tanica di Elio e le storie tese, invece, ricorderanno la loro unica collaborazione per un film hard: “Rocco e le storie tese”. Alvaro Vitali e Carmen Russo rivivranno i momenti cult di “Paulo Roberto Cotechiño centravanti di sfondamento” film del 1983 diretto da Nando Cicero.

_________________________________
***Metamorgan***
***QQMI***
***MARCOSANTORO***
avatar
Mede@
Admin Medea
Admin Medea

Messaggi : 26469
Data d'iscrizione : 22.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da Mede@ il Mer 30 Giu 2010, 22:41

Studio Universal a luglio omaggia Stanley Kubrick

A Luglio Studio Universal (Premium Gallery sul DTT) celebra una delle icone cinematografiche del XX secolo: Stanley Kubrick. A rendergli omaggio un ciclo di alcuni tra i suoi film più significativi – da “Full Metal Jacket” a “Arancia meccanica”, da “2001: Odissea nello spazio” a “Spartacus” – ed un documentario esclusivo: “Stanley Kubrick – A Life In Pictures”. Realizzato da Jan Harlan (cognato e produttore di Kubrick) e narrato dall’attore Tom Cruise, il documentario esplora aspetti inediti del Kubrick regista, produttore, fotografo, scrittore, senza tralasciarne la dimensione umana. L’appuntamento con la rassegna è a partire dal 2 luglio e poi ogni venerdì alle 21.00.

Il documentario, trasmesso dal Canale in versione originale con sottotitoli in italiano, andrà in onda a partire da venerdì 2 luglio alle 23.00 e a seguire sparso in palinsesto.

Titoli in ordine di trasmissione:

venerdì 2 luglio ore 21.00 – Full Metal Jacket
venerdì 9 luglio ore 21.00 – Barry Lyndon
venerdì 16 luglio ore 21.00 – Arancia meccanica
venerdì 23 luglio ore 21.00 – 2001: Odissea nello spazio
venerdì 30 luglio ore 21.00 – Spartacus

STANLEY KUBRICK – A LIFE IN PICTURES (2001)

Stanley Kubrick era un enigma per molta gente. Nei suoi lavori era estroverso, provocatorio, pronto a rompere le convenzioni. Il documentario, prodotto e diretto da Jan Harlan, è un’opera in tre parti che ripercorre con immagini inedite la vita del maestro di New York. Nonostante la sua leggendaria carriera sia materia nota, la vita personale di Stanley Kubrick è un territorio nascosto ed inesplorato. “Stanley Kubrick – A Life In Pictures” aspira a colmare lo storico squilibrio esistente tra il mito e la realtà.

Il documentario si avvale del contributo di familiari, amici, collaboratori e colleghi: fra tutti, Christiane Kubrick, moglie di Stanley, che ha messo a disposizione un filmato e numerose fotografie private del regista. Ne consegue un ritratto fedele, ricco ed avvincente: dal suo primo lavoro, “Day of the Fight” (1950) , a “Orizzonti di gloria” (1957), contestato film antimilitarista sulla prima guerra mondiale a cui risale il primo incontro tra Christiane Kubrick e Stanley. Il 1963 è l’anno de “Il dottor Stranamore, ovvero: come imparai a non preoccuparmi e ad amare la bomba”, commedia nera di fantapolitica. Ken Adam, set designer del film, è nel team di Kubrick: “Scoprii molto presto – racconta Adam – che dietro questo entusiasmo giovanile e apparente candore c’era questo super cervello, un enorme potere ed un’assoluta dedizione al cinema.” Nel 1968 è la volta di “2001: Odissea nello spazio”, opera filosofica ed astratta sull’umanità e sulla sua evoluzione. La pellicola turba molto spettatori e critica. Altrettanto scalpore desta “Arancia meccanica” (1971), il suo film più controverso e violento. Sydney Pollack ripercorre così quegli anni: “Non ricordo nessun film di Kubrick che uscì e non creò controversie. Ricordo la recensione di Pauline Kael di 2001 (Odissea nello spazio). Non erano buone critiche. E poi, passano 10 anni e sono tutti dei classici.”

Con “Shining” (1980), tratto dall’omonimo romanzo di Stephen King, Kubrick approda al genere horror in un modo personalissimo, innovativo e sperimentale. Jack Nicholson, protagonista del film, descrive così il genio di Kubrick: “Tutti riconoscono che sia il Maestro. E, in ogni caso, questo non gli rende comunque giustizia.” Nel 1987 Kubrick torna a confrontarsi col tema della guerra in “Full Metal Jacket” (questa volta sul conflitto del Vietnam), secondo Martin Scorsese “l’unico film che abbia mai dato un’idea di quella realtà”. A.I. – Intelligenza Artificiale rimane un progetto incompiuto di Kubrick, ripreso e completato successivamente dall’amico Steven Spielberg. Ultima fatica del regista newyorkese, datata 1999, è “Eyes Wide Shut” (liberamente ispirata al romanzo “Doppio sogno” di Arthur Schnitzler) con Nicole Kidman e Tom Cruise. Racconta Nicole Kidman che con Kubrick il processo del film non era mai: “Beh, abbiamo una settimana per questa scena. Presto, facciamola!” Stanley voleva esplorare tutte le strade. Non era pressato dal tempo, si rifiutava di esserlo. Diceva: “Vuoi sapere dov’è l’oro nella cinematografia? Il tempo è l’oro. Non devi lasciare una scena prima di sapere che l’hai portata alla perfezione.”

_________________________________
***Metamorgan***
***QQMI***
***MARCOSANTORO***
avatar
Mede@
Admin Medea
Admin Medea

Messaggi : 26469
Data d'iscrizione : 22.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da Chiara 75 il Gio 01 Lug 2010, 19:58

http://digital-sat.it/new.php?id=22769

Vincere - Prima tv
Di M. Bellocchio Con G. Mezzogiorno, F. Timi
Un intenso melodramma, vincitore di numerosi David di Donatello e Nastri d'argento, diretto da Marco Bellocchio e interpretato da Giovanna Mezzogiorno e Filippo Timi. Milano, inizio '900. Ida Dalser, una donna giovane e passionale, si innamora del direttore del quotidiano socialista "Avanti!" e lo sostiene in tutto. Il giovane uomo è Benito Mussolini, e Ida gli dà anche un figlio prima di perdere le sue tracce durante la Grande Guerra.
(SKY CINEMA1 E SKY CINEMA 1 HD, ORE 21,00
avatar
Chiara 75
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 10160
Data d'iscrizione : 01.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da piedonex il Gio 01 Lug 2010, 22:26

Chiara 75 ha scritto:http://digital-sat.it/new.php?id=22769

Vincere - Prima tv
Di M. Bellocchio Con G. Mezzogiorno, F. Timi
...
non sono riuscito ad entrare in clima !
dopo mezz'ora ho abbandonato e sono passato ad internet.
l'ho trovato pesantissimo...
8 David di Donatello ???
avatar
piedonex
Admin Piedonex
Admin Piedonex

Messaggi : 22462
Data d'iscrizione : 30.09.09
Località : Lombardia

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da claudiana il Gio 01 Lug 2010, 22:28

consiglio fra pochissimo fresu a superquark...
avatar
claudiana
Utente Novizio: 16-149 post
Utente Novizio: 16-149 post

Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 25.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da Waltzing Matilda il Gio 01 Lug 2010, 22:34

grazie appena in tempo
avatar
Waltzing Matilda
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 927
Data d'iscrizione : 04.02.10
Località : meandro sotterraneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da Violatrix il Lun 05 Lug 2010, 12:37

Su SKY dal 1° Luglio c'è MAN-GA, un canale tutto dedicato ai cartoni giapponesi. Molti sono cagate, altri gradevoli.

In particolare mi piace Gantz http://it.wikipedia.org/wiki/Gantz e Speed Grapher http://it.wikipedia.org/wiki/Speed_Grapher

Gantz, per ora, di più.


_________________________________
Se vuoi perdere la fede diventa amico di un prete.
(G. I. Gurdjieff)
avatar
Violatrix
Fondatrice
Fondatrice

Messaggi : 12533
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Große Kuchen

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da pannasmontata il Lun 05 Lug 2010, 14:16

Bea ha scritto:Su SKY dal 1° Luglio c'è MAN-GA, un canale tutto dedicato ai cartoni giapponesi. Molti sono cagate, altri gradevoli.

In particolare mi piace Gantz http://it.wikipedia.org/wiki/Gantz e Speed Grapher http://it.wikipedia.org/wiki/Speed_Grapher

Gantz, per ora, di più.


Grazie Bea avevo già letto tutta la serie a fumetti di Gantz
e mi era piaciuta tantissimo
avatar
pannasmontata
Utente Residente: 150-500 Post
Utente Residente: 150-500 Post

Messaggi : 452
Data d'iscrizione : 31.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da Mede@ il Mar 06 Lug 2010, 14:10

IL REPORTAGE SU CURRENT
Abuso di potere: i casi Cucchi, Uva, Gugliotta, Aldovrandi
Storie di cronaca al vaglio della Magistratura. Le testimonianze di parenti e amici

IL REPORTAGE SU CURRENT

Abuso di potere: i casi Cucchi, Uva, Gugliotta, Aldovrandi

Storie di cronaca al vaglio della Magistratura. Le testimonianze di parenti e amici


MILANO - Stefano Gugliotta, Giuseppe Uva, Stefano Cucchi, Federico Aldrovandi: quattro casi di atti violenti compiuti da agenti di polizia. Storie note di cronaca al vaglio della Magistratura. Vicende, le più clamorose, al centro di «Abuso di Portere» titolo del sesto reportage della serie Vanguard Italia, realizzata dal network italiano di video-reporter indipendenti di Current, in onda mercoledì 7 luglio alle ore 21.10 sul canale 130 Sky.

TESTIMONIANZE - Le testimonianze e le ricostruzioni di amici e parenti delle vittime raccontano, davanti alle telecamere di Current, il dolore e lo strazio di una dura e controversa battaglia per conoscere la verità dei fatti, contro uno Stato che a volte si nasconde, mostrando una faccia diversa da quella a cui è abituato il cittadino. Versioni che stridono con le dichiarazioni pubbliche del capo della Polizia Antonio Manganelli: «Il nostro è un palazzo di cristallo, trasparente. Esistono, però, possibili smagliature fisiologiche». Nicola Tanzi segretario generale del Sindacato Autonomo di Polizia raggiunto dai microfoni Vanguard parla di stress. «Lamentiamo la mancanza di psicologi. Questa è un'attività particolare, c’è necessità di avere controllo e di parlare con qualcuno quando succedono episodi drammatici». Stress che secondo il segretario del Sap si aggiunge alla frustrazione di sentirsi non considerati dal Governo: «Oggi - dice Tanzi - il poliziotto si sente abbandonato. E' entrato nell’ottica che per lavorare deve anticipare di tasca propria, anche i soldi per entrare in missione. Mancano una serie di risorse economiche necessarie e indispensabili per le attività di polizia. Vedersi tagliato lo stipendio o la liquidazione, come prevede la nuova manovra, farà aumentare questo stress».
«Effettivamente - commenta Luigi Manconi ex sottosegretario alla Giustiza, presidente dell’associazione per i diritti civili A Buon Diritto - i casi Cucchi, Uva, Gugliotta, Aldrovandi sebbene siano vicende assai diverse per dinamica e apparati coinvolti, sembrano segnalare una sorta di clima, di umore, che dominerebbe l’atteggiamento delle forze dell'ordine e che va verso un uso non controllato della forza. Il problema della trasparenza è fondamentale».

I CASI - Eppure, se da un lato Nicola Tanzi assicura che «non c’è copertura da parte del dipartimento nei confronti del poliziotto che non sa fare il proprio lavoro o non sa rispettare la legge», dall'altra ci sono i casi Cucchi, Uva, Aldrovandi (unico con una condanna in primo grado a carico di agenti di polizia) che provano il contrario. Sorelle e madri dei tre uomini morti in carcere o in ospedale dopo essere stati fermati dalle forze dell'ordine raccontano di depistaggi, di omissioni e coperture e continuano senza sosta a chiedere: «Che sia fatta luce su quello che è successo, perchè non si verifichino più casi come questi». Colpisce l'intervista del 25enne Stefano Gugliotta, pestato da 3 agenti il 5 maggio 2010 nei pressi dello stadio Olimpico durante serata della partita Roma-Inter. La scena viene ripresa da un videoamatore e le immagini rimbalzano dal web ai telegiornali. Gugliotta viene incarcerato per 6 giorni e liberato grazie a quel filmato, alla mobilitazione della società civile e di movimenti politici. Ne ricava lesioni su tutto il corpo, un dente rotto e l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale. La sua vicenda ha ancora una dinamica e delle responsabilità tutte da chiarire. Da quel giorno Stefano non è mai più andato sul luogo del pestaggio, ci torna per la prima volta con Francesca Biagiotti, reporter Vanguard per Current. «Non ci sono ancora mai passato da quando sono uscito, perché io non esco più da solo. Mi sevglio ogni ora. Purtroppo, adesso fumo due pacchetti di sigarette al giorno» racconta il ragazzo durante il tragitto. Poi si ferma a qualche centinaio di metri. Non ce la fa. Non si vuole avvicinare e inizia a raccontare: «Ero in motorino. Giro l'angolo e il cellerino mi ferma. Non avevo il casco. Ho pensato mi farà la multa. Eppoi un sacco di botte, non ho più ricordi lucidi. Mi sono ripreso ed ero in regime d'isolamento, ci sono rimasto sei giorni». Stefano il giorno della scarcerazione disse in conferenza stampa «voglio solo dimenticare», oggi a Current dice «non lo scorderò mai più»
.

_________________________________
***Metamorgan***
***QQMI***
***MARCOSANTORO***
avatar
Mede@
Admin Medea
Admin Medea

Messaggi : 26469
Data d'iscrizione : 22.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La TV da guardare

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 33 Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 18 ... 33  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum